Home office, la postazione perfetta e i suoi accessori - Magazine

Home office, la postazione perfetta e i suoi accessori

Attualità Magazine Sabato 4 luglio 2020

Home office

Magazine - Una perfetta organizzazione in ambito lavorativo e quotidiano è sinonimo di una concretezza mentale che rende capaci di ritagliare i vari spazi per le attività e portare sempre a termine i progetti. Questa regola assoluta vale soprattutto in ambito home office, quando cioè si è chiamati a progettare uno spazio personalissimo di lavoro in un contesto familiare. Ci sono alcune regole chiave, relativamente alla definizione della postazione perfetta e alla scelta degli accessori, che è bene sempre seguire così da non perdere mai la bussola e aumentare i livelli di produttività. Naturalmente l’Abc per una perfetta concentrazione è rappresentato dalla corretta distinzione degli spazi: quello lavorativo deve essere perfettamente separato da quello domestico. Si può ricorrere a complementi d’arredo green, piante e separé di bambù oppure a librerie e scaffalature (un consiglio che vale soprattutto per coloro che non abbiano un’intera stanza da trasformare in ufficio). Occorre evitare e ridurre al massimo le distrazioni, inoltre è sempre bene adottare un abbigliamento il meno informale possibile per non sentirsi troppo comodi.

La stampante e la carta per creare i documenti

Lo strumento che si offre quale migliore alleato nel contesto dell’home office è senza dubbio la stampante, dal momento che questa consente di trasformare il file digitale - un progetto, un flyer pubblicitario, un contratto - in un documento reale e facilmente archiviabile. Per evitare sprechi e ricevere i migliori consigli sarà utile consultare il portale di Tonerpartner. Sarà importante scegliere la carta corretta in base a quelle che sono le necessità di stampa e per farlo si dovrà tenere conto della grammatura. Quest’ultima indica il peso della carta e, dunque, definisce anche il suo indice di resistenza. Per un utilizzo interno e domestico si sceglierà una grammatura ridotta, che abbasserà il prezzo ma assicurerà una buona efficienza.

L’organizzazione della scrivania e degli spazi

Il concetto della progettazione degli spazi vale naturalmente anche per un altro elemento chiave dell’home office: la scrivania. Ecco perché sarà essenziale imparare a utilizzare gli organizer e tenere la mole di cavi - spesso molto ingombrante - sotto controllo. Per gli ambienti di più ridotte dimensioni la cosa migliore da fare sarà sfruttare gli spazi in verticale e inserire gli organizer anche all’interno dei cassetti. Naturalmente tutto questo contribuisce a delineare un aspetto visuale il più possibile coerente e ordinato. Nel contesto di home office ci si comporta come ‘one man show’: tutto dev’essere sotto controllo. Assicuratevi di eliminare i rumori molesti, magari immergendovi nell’ascolto di ‘suoni bianchi’ o intervenendo sugli infissi. La scelta di una seduta confortevole ed ergonomica

Dotare la propria postazione di una seduta confortevole ed ergonomica è essenziale per scacciare lo spettro dei dolori muscolari e degli stress legati alla posizione di lavoro, che viene tenuta per molte ore al giorno. Se la postazione è più comoda anche il livello di produttività ne risentirà positivamente. La presenza di un poggia ginocchia contribuirà poi in maniera decisa ad evitare contratture e fastidi agli arti. Non bisogna mai dimenticare che la salute riveste un’importanza cruciale.

Potrebbe interessarti anche: , Giurisprudenza: perché sceglierla e come sopravvivere , Cresce il turismo sanitario: conveniente il trapianto capelli all’estero, Turchia ai primi posti , Frecce Tricolori ad Arona nel 2021: sorvolo sul Lago Maggiore , Comprare casa: l'andamento dei prezzi nelle principali città italiane , Alla ricerca dell’hotspot Wi-Fi: ecco come funziona Overplace Wi-Fi