Magazine Martedì 18 novembre 2003

Il Nuovo Melangolo a Portoanticolibri

Magazine - Venerdì 14 si è svolto a Portoanticolibri l’incontro con Il Nuovo Melangolo, uno degli ultimi appuntamenti alla scoperta dell'editoria ligure.
Carlo Angelino, direttore editoriale , è stato introdotto da Stefano Bigazzi (Repubblica) ed ha poi intrattenuto i presenti con una amabile conferenza sulla storia e le fortune della ormai storica casa editrice genovese, a partire dal nome.
Il melangolo è,in botanica, l’arancio amaro. In poesia, è stato citato da Montale nell’Elegia di Pico Farnese. Questa evocativa suggestione letteraria ha ispirato, nel 1976, un gruppo di docenti e studenti universitari nella scelta della sigla editoriale. Da allora il catalogo è arrivato a contare oltre trecento titoli, con una ventina di novità all’anno. Gli ambiti disciplinari sono: saggistica, filosofia, antropologia, antichistica, letteratura.
Sin dall’inizio i fondatori della casa editrice hanno perseguito l’obiettivo della migliore diffusione dei titoli pubblicati, e lo hanno realizzato affidandosi ad un efficiente distributore nazionale. Heidegger, Gadamer, Weischedel sono gli autori simbolo di una impresa editoriale che riesce a coniugare il valore culturale delle sue scelte con le esigenze di bilancio.
Il professor Angelino ha dato prova di una profonda e concreta conoscenza dei meccanismi del mercato editoriale, a dispetto di chi ancora pensa ai filosofi come persone distratte che guardano il cielo e cadono nei pozzi.
L’esposizione è stata seguita da un folto pubblico interessato.

Venerdì prossimo penultimo appuntamento del primo ciclo di incontri: Aldo Viganò intervisterà Francangelo Scapolla e Fiorenzo Toso, della casa editrice Le Mani di Recco.

di Alberto Baschiera

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Il violinista del diavolo Di Bernard Rose Drammatico Italia, Germania, 2013 1830. Niccolò Paganini (David Garrett), virtuoso del violino e amante delle donne, si trova all’apice della carriera, acclamato in tutta Europa. Il suo nome è sinonimo di amori e scandali, e il suo manager Urbani (Jared Harris) sta... Guarda la scheda del film