Bike‑In, l'alternativa green al Drive‑In per l'estate 2020: concerti ed eventi in bicicletta? - Magazine

Bike‑In, l'alternativa green al Drive‑In per l'estate 2020: concerti ed eventi in bicicletta?

Attualità Magazine Giovedì 7 maggio 2020

Magazine - E se a vedere uno spettacolo ci andassimo in bicicletta? Da un’idea di Fresh Agency, Live Club e Shining Production è nato Bike-In, il drive-in in bicicletta, l’alternativa green drive-in, tornato agli onori della cronaca come soluzione per fronteggiare l’emergenza Covid-19, nel settore dello spettacolo e dell’intrattenimento. Bike-In sarebbe una soluzione che, oltre garantire il necessario distanziamento sociale tra gli spettatori, risponde a un’esigenza divenuta, allo stato attuale, una necessità impellente, tanto da essere a gran voce richiesta anche dalle istituzioni: ripensare le nostre abitudini quotidiane nel rispetto crescente del nostro ambiente.

La bicicletta è già candidata ad essere la grande protagonista della mobilità post quarantena (basti pensare che solo a Milano è prevista la realizzazione di 35 km di piste ciclabili). Ma si potrebbe andare oltre alla classica funzione del mezzo: secondo gli ideatori di Bike-In concerti, cinema, spettacoli teatrali, eventi sportivi, fino ad arrivare agli appuntamenti didattici o addirittura alle funzioni religiose, potrebbero essere ripensati per offrire momenti di piacere e di svago in fasce serali e preserali.

Come funziona il progetto Bike-In? Si tratterebbe innanzitutto di esperienze appositamente pensate per godere degli spazi all’aria aperta, per entrare in contatto con i polmoni verdi delle nostre città, lasciando alle spalle il senso di claustrofobia dovuto al lockdown: luoghi ovviamente raggiungibili su due ruote, in cui gli spettatori avrebbero a disposizione un proprio spazio delimitato (singolo, doppio, per famiglie o anche in versione premium per qualche comodità in più) dove sedersi, sdraiarsi, ballare o saltare, ordinare da bere e da mangiare e guardare lo spettacolo in tutta serenità. La bicicletta permetterebbe di mantenere il corretto distanziamento sociale sia nella fase di arrivo e di entrata sia nella fase di uscita. Gli spazi, inoltre, sarebbero tutti organizzati in piena regola con le normative vigenti.

Con Bike-In sarebbero attivi anche i servizi streaming e delivery, dedicati a coloro che non possono spostarsi da casa. Tramite una app, infatti, l’evento verrebbe trasmesso in live streaming, con la possibilità di ordinare al proprio domicilio food&beverage, per vivere e condividere il momento anche a distanza.

Tra le prime location e città ideali a cui gli ideatori di Bike-In hanno pensato ci sono alcune di quelle che hanno da sempre mostrato estrema attenzione per la cultura, per lo spettacolo e l’ambiente, tanto da essere già dotate di aree verdi e circuiti ciclopedonali. Fra queste, Mantova, Milano e i suoi comuni in provincia: in particolar modo Novegro, con il suo Parco Esposizioni, e l’Isola del Castello di Legnano, già sede del Rugby Sound Festival.

Potrebbe interessarti anche: , Problemi di stomaco: cosa fare in caso di acidità e bruciori , Liguria e Piemonte sono BBBellissimi: la nuova campagna pubblicitaria di BBBell , Acidità e problemi digestivi: quali sono le cause? , Confezionamento alimentare per conto di terzi: perché scegliere questa alternativa , Riapertura parrucchieri ed estetisti, cosa cambia? Norme e regole da sapere

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!