Viaggiare in treno nella Fase 2: mascherine, biglietto nominativo e nuove corse - Magazine

Viaggiare in treno nella Fase 2: mascherine, biglietto nominativo e nuove corse

Attualità Magazine Lunedì 4 maggio 2020

© Trenord

Magazine - Da lunedì 4 maggio, via ufficialmente alla Fase 2 dell'emergenza Coronavirus. Maggiori spostamenti consentiti, visite ai parenti e passeggiate fra le principali novità di questo nuovo decreto, che non manca tuttavia di disporre la massima attenzione alla sicurezza personale e degli altri. Se dunque, muniti dell'apposita autocertificazione (con il nuovo modulo, ma anche con il vecchio), potremmo ad esempio recarci a visitare parenti e congiunti, il gruppo Ferrovie Italiane ha predisposto una nuova serie di disposizioni per i viaggi con Trenitalia, per venire incontro alle nuove esigenze dei passeggeri.

Gli spostamenti fuori Regione, ricordiamo, sono consentiti per le attività lavorative, per comprovate esigenze sanitarie e per il rientro al comune di residenza e/o domicilio. Nei viaggi in treno con Trenitalia è in ogni caso obbligatorio rispettare alcune norme igienico-sanitarie:

  • obbligo di indossare sempre la mascherina protettiva;
  • raccomandati i guanti monouso, così come l'utilizzo dei dispenser di igienizzanti nelle stazioni dei treni;
  • rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro e delle indicazioni presenti a bordo dei treni e nelle stazioni;
  • collaborazione con il personale ferroviario nell'utilizzo di percorsi e porte di ingresso e uscita dai treni e nell'entrata/uscita dai varchi, come indicato dai pannelli informativi.

L’avvio della Fase 2 porta con sè anche alcune novità a tutela della salute di chi viaggerà in treno. Trenitalia ha disposto l'introduzione del biglietto elettronico nominativo, sia per le Frecce sia per gli Intercity, per i quali la prenotazione è obbligatoria. Il biglietto nominativo consentirà una più accurata tutela della salute pubblica, permettendo ad esempio di venire avvisati nel caso in cui si sia condiviso il viaggio con un passeggero risultato successivamente positivo al virus. Per quanto riguarda la disposizione dei posti, Trenitalia mantiene a bordo di Frecce e Intercity il sistema di prenotazione dei posti a scacchiera, con una riduzione del 50% della capienza massima, così da poter consentire il distanziamento sociale richiesto. Proprio in vista di una minor disponibilità dei posti, l'azienda di trasporti ferroviari si preparerà  e dosporre un aumento dei servizi delle corse regionali, e gradualmente, anche nazionali.

Ad aggiornare le sue corse e le sue condizioni di servizio anche Trenord. A bordo dei treni, che mantengono il distanziamento dei posti a sedere, è obbligatorio l'uso di mascherine (distribuite nelle stazioni dei capoluoghi di provincia attraversati da Trenord dal 4 al 9 maggio dai volontari della Protezione Civile) e guanti. Richiesto anche il documento di autocertificazione. Sempre a partire dal 4 maggio, Trenord riporta il traffico delle grandi direttrici suburbane che servono il Passante di Milano al 100% nelle ore di punta, con con corse ogni 30' dalle 6 alle 9.30 e dalle 16 alle 19. Il collegamento Malpensa Express è svolto con 35 corse giornaliere che partiranno e arriveranno a Milano Centrale, passando per Porta Garibaldi e Bovisa-Politecnico.

Potrebbe interessarti anche: , Olio di Cannabis per combattere lo stress: la scienza a favore del CBD , Appassionato di fotografia? Conserva i ricordi con le stampe digitali! , Open Innovation: l'innovazione come chiave di sviluppo del business , GoDaddy e i GoWebinAr, Valentina Falcinelli spiega come dare personalità al proprio brand , Su Farmaciauno sempre più richiesti gli integratori per lo sport