La carta costituzionale dei consumatori - Magazine

La carta costituzionale dei consumatori

Attualità e tendenze Magazine Mercoledì 12 novembre 2003

Magazine - Si chiamerà Carta di Genova e conterrà i principi in tema di tutela dei diritti dei consumatori e degli utenti che il mondo del consumerismo proporrà alla prossima Conferenza europea delle associazioni dei consumatori, che si terrà a Roma il 20 novembre in vista della riunione interministeriale della Ue del giorno dopo.
Un “decalogo” rivolto alle istituzioni comunitarie perché inseriscano l’obiettivo della tutela del consumatore nell’elaborazione della carta costituzionale e al tempo stesso contribuiscano ad armonizzare le politiche che riguardano questo tema in tutto il territorio della nuova Europa.

Ne discuteranno - e al termine dell’incontro sottoscriveranno un documento comune - le Regioni, il Consiglio nazionale Consumatori e Utenti e le associazioni dei consumatori che giovedì 13 novembre si incontreranno a Genova all’Auditorium del Teatro Carlo Felice per i lavori della sessione programmatica annuale. All’appuntamento di Genova, organizzato dalla Regione Liguria e dal Consiglio nazionale Consumatori e Utenti, si parlerà proprio di Cittadini, Associazioni, Territorio: la collaborazione tra rappresentanze e istituzioni e la collaborazione amministrativa a tutela e promozione dei diritti dei consumatori e degli utenti.
Interverranno, tra gli altri, oltre a Daniela Primicerio (presidente del Consiglio nazionale Consumatori e Utenti) e a Piero Gilardino (presidente del Comitato regionale consumatori e utenti e assessore regionale all'Agricoltura), Giacomo Gatti (capo delegazione al commercio della Conferenza dei presidenti delle Regioni e assessore allo Sviluppo economico della Regione Liguria), Antonio Lubrano (giornalista esperto di consumerismo), i responsabili nazionali di alcune associazioni consumatori come Antonio Longo (presidente del Movimento difesa del Cittadino), Paolo Martinello (presidente di Altroconsumo), Rosario Trefiletti (presidente di Federconsumatori), Paolo Landi (presidente di Adiconsum) e Furio Truzzi (presidente della Consulta ligure Consumatori e Utenti).

«Il documento finale dell’incontro – sottolinea Daniela Primicerio – sarà la sintesi di un lungo lavoro che ha coinvolto le regioni italiane, il Consiglio nazionale Consumatori e Utenti, il ministero delle Attività produttive e le associazioni. Una proposta concertata che proporremo all’attenzione degli organismi di Bruxelles perché, per la prima volta nella stesura di una Carta costituzionale, il consumatore in quanto tale diventi un soggetto da difendere. Inoltre, specie con l’ingresso di nuovi stati in cui la legislazione su questo tema è a volte inesistente, è importante che l’Unione Europea sia garante di una politica corretta».

Regole armonizzate e informazioni certe sono il corollario per lo sviluppo del mercato interno ed europeo: se i servizi e il mercato, appunto, funzionano bene, promuovono la fiducia dei consumatori nelle transazioni e l’impatto sulla concorrenza non potrà che essere positivo e a vantaggio di tutti i cittadini che devono avere uguali diritti sul piano giuridico.
La tutela dei consumatori è trasversale rispetto ai settori della politica. Per questo è necessaria anche una cooperazione amministrativa tra tutti i livelli della governance per far sì che le istituzioni siano vicine ai cittadini e organizzino il proprio lavoro in modo trasparente: dai comuni alle regioni, al governo nazionale, fino ad arrivare a quello comunitario.
«Una svolta importante – evidenzia l’assessore regionale Piero Gilardino – che se sarà accolta da Bruxelles segnerà una tappa importante verso un virtuoso processo di avvicinamento delle istituzioni ai cittadini. L’auspicio è che si giunga - nell’ambito di un’impostazione globale integrata - a dotare le Regioni di una maggiore autonomia legislativa per fare in modo che anche le istituzioni siano concretamente a fianco dei cittadini».

Potrebbe interessarti anche: , Imparare una lingua? Questione di cervello: gli effetti sulla mente e le strategie vincenti , Lievito di birra fatto in casa: la ricetta e gli ingredienti , L'orto ai tempi del Coronavirus: cosa seminare ad aprile, tra verdura e frutta , Mascherine e Coronavirus: chi le deve indossare e come. Quando l'utilizzo è dannoso , Coronavirus: Inps, come avere il bonus da 600 euro per gli autonomi. Le istruzioni

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!