L'Oktoberfest 2020 di Monaco è stato annullato: è la 25esima volta in 210 anni - Magazine

L'Oktoberfest 2020 di Monaco è stato annullato: è la 25esima volta in 210 anni

Food Magazine Martedì 21 aprile 2020

Magazine - Il Coronavirus cancella anche l'Oktoberfest. La tradizionale festa di inizio autunno a Monaco, considerata la più grande fiera del mondo con circa 6 milioni di visitatori ogni anno, in questo 2020 non si svolgerà.

«Abbiamo deciso che l'Oktoberfest quest'anno non si terrà» ha annunciato il presidente della Baviera, Markus Soeder. «Fa male, dispiace molto, ma quest'anno non è un anno normale», ha spiegato. Soeder ha anache sottolineato come ai tempi del coronavirus «sarebbe irresponsabile» tenere una festa popolare del genere.

La festa quest'anno era prevista dal 19 settembre al 4 ottobre e come di consueto avrebbe avuto come grande protagonista la birra bavarese in tutte le sue forme, senza dimenticare la cucina e poi le band musicali, il luna park e le attrazioni. 

Il primo Oktoberfest della storia si è svolto nel 1810 in occasione del matrimonio tra il principe ereditario Ludovico di Baviera e la principessa Teresa di Sassonia, quando a seguito di una serie di festeggiamenti, il 17 ottobre si tenne una corsa di cavalli, preceduta dall'esibizioni di cori di bambini, fuori dalla città, nel luogo che ancora oggi ospita la festa. La festa piacque così tanto che si decise di replicarla l'anno successivo, accostandoci nel corso degli anni il lato gastronomico e di divertimento. A poco a poco l'Oktoberfest si è evoluto trasformandosi nell'attuale festa internazionale, tra birra, rosticcerie, musica e attrazioni.

Non è la prima volta che l'Oktoberfest viene cancellato: sono ben 24 gli annullamenti nel corso della sua storia, quello attuale è il venticinquesimo in 210 anni. Precedentemente l'Oktoberfest era saltato per le guerre napoleoniche (1813), epidemie di colera (1854 e 1873), guerre franco-prussiane (1866), guerra franco-tedesca (1870) e più recentemente per diversi motivi, come le due guerre mondiali o l'eccesiva inflazione del 1923.