Save one Seat: paghi oggi la cena di domani. La piattaforma che salva la ristorazione - Magazine

Save one Seat: paghi oggi la cena di domani. La piattaforma che salva la ristorazione

Food Magazine Giovedì 16 aprile 2020

© timokefoto da Pixabay

Magazine - Pagare oggi la cena che farai domani o meglio quando i ristoranti riapriranno. È questo il concetto alla base della piattaforma SaveoneSeat, iniziativa da poco in Italia a supporto dei ristoratori e realizzata da un'associazione di giovani professionisti under 30, i Global Shapers che afferiscono al World Economic Forum.

Save one Seat è il progetto ideato dai Global Shapers di Roma e diffuso poi in varie città della penisola da Roma a Torino, da Venezia a Firenze, da Bari a Palermo, da Milano a Genova, e mira a dare un supporto di liquidità ai ristoratori italiani in questo momento di crisi legato al Coronavirus.

I ristoranti che decidono di aderire, potranno vendere tramite la  piattaforma dei buoni per pranzi, cene, colazioni o aperitivi. I buoni con scadenza 12 mesi possono venire usati dall'acquirente alla riapertura del locale. Non ci sono costi di gestione o transazione, per cui i ristoranti ricevono immediatamente i soldi al netto dell'acquisto, ottenendo così un po' di liquidità.

I clienti, invece, possono sostenere i loro ristoranti preferiti acquistando un buono che gli varrà per una cena, un pranzo o un aperitivo futuro, da gustare entro i prossimi 12 mesi, semplicemente presentando il voucher che riceveranno via mail alla cassa. Un gesto che è di aiuto, ma anche di speranza verso una prossima riapertura delle attività.