Inizia il match! - Magazine

Inizia il match!

Teatro e Spettacoli Magazine Venerdì 7 novembre 2003

Magazine - Sull’onda del successo ottenuto dal dei due Match andati in scena al Teatro dell’Archivolto il 3 e il 10 ottobre scorsi, con il patrocinio di Findazione Cassa Di Risparmio Di Genova e Imperia), Be.com (Bean Communications) da’ il via lunedì 10 novembre a Genova al primo anno della Scuola di Improvvisazione Teatrale. La scuola avrà sede al Palaquinto, in Piazza de Simone (raggiungibile da via Gianelli).

La formazione che i docenti di Imprò (Improvvisazione Teatrale Italiana) portano avanti con gli allievi verte principalmente sullo sviluppo delle potenzialità creative e comunicative: si lavorerà sulla capacità di ascolto, la reattività, la concentrazione, la fantasia e la creatività, la disponibilità a lavorare in gruppo e la narrazione, attraverso un percorso estremamente ludico, che richiede un impegno di una sera alla settimana (ogni lunedì, dal 10 novembre fino alla fine di maggio, dalle 21.00 alle 23.30) e si rivolge a tutti, anche a chi – ben lontano dal voler diventare attore di professione – abbia semplicemente voglia di mettersi in gioco, di valorizzare le proprie risorse inespresse, di scoprire il gioco di squadra e di divertirsi giocando al teatro.
La scuola ha una durata biennale, più un terzo anno di perfezionamento rivolto agli allievi che desiderino partecipare ai Match d’Improvvisazione Teatrale nella categoria amatori, ma è possibile decidere di frequentare soltanto il primo anno o addirittura un solo mese (compatibilmente con la disponibilità dei 20 posti che il corso prevede), poiché si paga mensilmente. Tutti coloro che termineranno il primo anno potranno sperimentare l’emozione del match, partecipando al grande raduno nazionale di Chianciano, dove ogni anno si incontrano gli allievi provenienti dalle scuole di tutta Italia.

Nato a Montreal nel 1977 e diffusosi a macchia d’olio in varie parti del mondo, il Match d’Improvvisazione Teatrale, sbarca in Italia nel 1989 a Firenze, dove la LIIT (Lega Italiana Improvvisazione Teatrale) presenta il primo campionato nazionale. Da quel momento si diffonde rapidamente in tutto il territorio nazionale, con 14 sedi in Italia cui si aggiungerà – a partire dal 10 novembre 2003 – anche quella genovese.
La scuola di formazione sul teatro di improvvisazione, che sarà affiliata ad Imprò - l’Associazione Culturale che dal 2001 sostituisce la LIIT nella diffusione e pratica sia del match che delle scuole d’improvvisazione su tutto il territorio nazionale - avrà come obiettivo quello di diffondere la cultura del Match d’Improvvisazione Teatrale, attraverso gli aspiranti improvvisatori genovesi che possano tenere alti i colori della nostra città - che già vanta una lunga e importante tradizione teatrale e comica - all’interno dei campionati, sia a livello amatoriale che professionale, sia in Italia che all’estero.

Per informazioni e iscrizioni chiama il numero 010.581752

Potrebbe interessarti anche: , Netflix: i 3 film da vedere a casa ai tempi del Coronavirus , Il Coronavirus ferma le soap opera: da Beautiful al Posto al sole stop alle riprese , Coronavirus, fare teatro nonostante la chiusura: chi, come, dove , Rimborso biglietti per eventi annullati? Meglio rinunciare: #iorinuncioalrimborso , Rinuncio al rimborso dei biglietti per gli spettacoli annullati, un piccolo gesto concreto per aiutare il teatro

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!