Mentelocale.it resta a fianco dei suoi lettori anche in tempo di Coronavirus - Magazine

Mentelocale.it resta a fianco dei suoi lettori anche in tempo di Coronavirus

Attualità Magazine Martedì 10 marzo 2020

In redazione, prima che scattasse l'emergenza Coronavirus

Magazine - Sono quasi vent'anni che Mentelocale.it è al fianco dei suoi lettori per raccontare tutto quello che c'è da fare in città. Siamo partiti da Genova e siamo arrivati a Milano, allargandoci poi pian piano a Torino, Roma, Venezia, Bologna, Firenze, Cagliari, Trentofino a Palermo, continuando a informarvi su eventi, spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove provare il piacere della buona tavola.

Il Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro. Le nostre pagine in questi giorni si sono svuotate: gli spettacoli, nel caso in cui non siano stati cancellati, sono stati rimandati ai prossimi mesi, i musei sono chiusi, le iniziative sospese, i ristoranti devono rispettare misure stringenti. Noi stessi abbiamo cambiato il modo di vivere, rispettando l'ordinanza nazionale per prevenire il contagio, cercando di uscire il meno possibile e limitare i contatti sociali.

In un contesto così difficile e inedito per il nostro paese, con una crisi enorme della cultura e dello spettacolo, abbiamo però pensato che non possiamo rinunciare a quello che ci ha contraddistinto in questi vent'anni: la vicinanza ai nostri lettori. Per questo da qui al 3 aprile cercheremo di starvi vicino proponendovi attività da fare in casa, informazioni utili, libri da leggere,  film e serie tv da vedere, giochi e idee per i vostri bambini, programmi da seguire e ricette

Forse troverete un po' di disordine nelle nostre home page, dove fino a pochi giorni fa era un susseguirsi di eventi. Chiediamo scusa, ci stiamo riorganizzando perché il nostro lavoro possa essere il più puntuale e fruibile possibile da tutti.

Continuate a seguirci, proveremo a fare un po' di luce anche in questo periodo un po' buio, con la speranza di uscirne più forti di prima e poter tornare a fare e a raccontarvi le tante cose belle che offrono le nostre città. Ma per adesso, #stiamoacasa.