Il Coronavirus non ferma la cultura: Ilbelcontagio, l'iniziativa per diffondere il virus buono dell'arte - Magazine

Il Coronavirus non ferma la cultura: Ilbelcontagio, l'iniziativa per diffondere il virus buono dell'arte

Teatro Magazine Martedì 10 marzo 2020

Magazine - Un virus buono - la cultura, l'arte, lo spettacolo - per sconfiggerne uno cattivo: il Coronavirus. Da questo presupposto è nato #ilbelcontagio, la campagna pensata, davanti a un aperitivo, dal critico teatrale Oliviero Ponte di Pino e l'attrice Federica Fracassi per ribadire l'importanza delle varie forme di spettacolo nell'economia come nella socializzazione.

Così, la cultura che non può andare in scena dal vivoentra nelle case delle persone attraverso brevi video, in cui si può essere protagonisti o spettatori: «Un modo per cercare di costruire forme di socialità e incontro attraverso la rete», spiega Ponte di Pino.

L'idea è nata al tavolo di un bar di Milano dove Ponte di Pino e Fracassi, seduti uno di fronte all'altra ragionavano su quello che il Covid-19 stava causando al mondo dello spettacolo - primo settore colpito dalle misure restrittive e che ha coinvolto cinema teatri, musei - e si sono detti: «Siamo di fronte a due contagi: uno cattivo, il Coronavirus, e uno buono: la cultura. Proviamo allora a contagiare le persone con cose belle, attivando una sorta di virus culturale».

Ma come funziona questo contagio? «Chiunque può fare un video di un minuto in cui, partendo dalla frase Il mio bel contagio è..., può leggere o interpretare un brano del proprio libro, autore o spettacolo preferito, lanciare un sogno, un'idea, un progetto culturale, ma anche cantare una canzone. Cioè tutto quello che per una persona rappresenta Il bel contagio», chiarisce Ponte di Pino. Ognuno può partecipare inviando il proprio video via mail, usando wetransfer, oppure caricandolo sul proprio canale youtube, per chi ce l'ha, o sulla pagina Facebook dell'iniziativacon l'hashtag #ilbelcontagio. La pagina, inaugurata tra fine febbraio e i primi di marzo, ad oggi conta oltre 300 mi piace, ed è diventata il canale attraverso il quale artisti e non lanciano il loro messaggio a sostegno dell'arte, invitando le persone a condividere e diffondere il virus buono della cultura. Tra i primi video quello di Federica Fracassi per la quale il bel contagio è un frammento della storia e del messaggio lanciato da Etty Hillesum, una scrittrice olandese di origine ebraica, vittima dell'Olocausto.

Il virus cattivo, che ha costretto teatri, musei e cinema a chiudere, ha fatto però capire quanto la cultura invece sia importante: «Solo nella prima settimana, nel Centro-Nord, sono saltati 7400 eventi tra spettacoli e concerti. È una cifra grande che da sola dà l'idea di quanto muove la cultura. Nessuno da oggi potrà più dire che con la cultura non si mangia: di spettacolo vivono decine di migliaia di persone, non solo gli attori e i registi, ma tutto quel mondo che vi ruota attorno. Senza contare l'aspetto della socializzazione: gli spettacoli dal vivo sono luoghi di incontro».

L'iniziativa già avviata sui canali social, sarà presentata sabato 14 marzo durante l'evento dedicato alle Buone pratiche del teatro che si terrà, viste le nuove disposizioni, alle ore 14, in diretta streaming dal canale youtube di Oliviero Ponte di Pino: «Parleremo del senso dello spettacolo nell'età contemporanea».