Cosa fare con i bambini in casa ai tempi del Coronavirus. Il gioco delle ombre - Magazine

Cosa fare con i bambini in casa ai tempi del Coronavirus. Il gioco delle ombre

Bambini Magazine Martedì 10 marzo 2020

Magazine - L'emergenza Coronavirus con la chiusura delle scuole e la riduzione degli spostamenti, ha fatto sì che passiamo più tempo in casa con i nostri figli, riscoprendo un tempo più lento e modalità di gioco e interazione con i bambini, talvolta diverse da quelle a cui siamo abituati. 

Per vivere al meglio questo periodo è tempo di aguzzare l'ingegno e volare un po' con la fantasia: sono tantissime le attività che si possono svolgere a casa con i bambini,  lasciando fuori dalla porta i pensieri negativi, che anche i piccoli di casa, scombussolati dal momento, inevitabilmente avvertono. 

Dato che non possiamo consigliarvi almeno fino al 3 aprile dove portare i bambini, noi di mentelocale.it abbiamo pensato a una piccola rubrica con idee per passare il tempo insieme ai bambini.

Il gioco delle ombre

Occorrente: una torcia (va bene anche quella del cellulare), cartoncino nero, forbici, scotch possibilmente nero, stecchini da ghiacciolo o bastoncini da cocktail.

Età: dai 3 anni in su (per la storia va bene qualsiasi età)

Il gioco delle ombre è un classico, si può giocare anche semplicemente con le mani, proiettando su una parete bianca le figure, ossia le classiche ombre cinesi, ma in questa versione c'è anche un'attività precedente di lavoretto che può essere utile per la manualità e per passare il tempo. Per i più pigri, esiste anche una versione già pronta, acquistabile online, che consente di raccontare le storie con personaggi e figure classiche.

Come creare i personaggi-ombra da proiettare

Prendete gli stecchini e il cartoncino nero. Sul cartoncino tracciate con una matita le figure che volete disegnare, qui entra il gioco la propria fantasia: si possono disegnare animali, dal gatto al cane, passando per il Lupo di Cappuccetto Rosso o il leone, ma si può anche optare (soprattutto per i disegnatori più esperti) in figure più complesse, come ballerine, Mary Poppins con l'ombrello aperto, Principesse, Mostri ecc... L'importante è che la figura si disegnata di profilo.

A questo punto prendete le forbici (se lo fate eseguire ai bambini più grandicelli, usate quelle apposite dalla punta arrotondata) e ritagliate i profili degli animali. Per gli occhi, potete fare un buchino nel cartoncino.

Usate ora lo scotch per far aderire il cartoncino nero agli stecchini, ne basta proprio un piccolo pezzo. Le vostre figure ora sono pronte.

Spegnete la luce e spazio alla fantasia

Ora non vi resta che spegnere la luce, prendere una torcia e proiettare le vostre figure sulla parete. Potete raccontare una storia o anche solo fare i versi degli animali o...tutto quello che vi viene in mente. I bambini apprezzeranno e i più grandini possono cimentarsi a loro volta nel raccontare la loro versione.

Libri a tema 

Il gioco delle ombre  è anche un libro di Hervé Tullet. Un libro da leggere rigorosamente al buio, illuminati solo dalla luce di una torcia. Carino, soprattutto per i più piccoli.

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.