Le mille bolle blu - Magazine

Le mille bolle blu

Itinerari e visite Magazine Sabato 1 novembre 2003

Magazine - Giochi e un pizzico di spiegazione matematica nell'affollatissima Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale dove, alle 11.00, affronta il tema Le bolle di sapone fra arte e scienza.
Una conferenza-spettacolo i cui protagonisti sono stati soprattutto i bambini che, dalle prime file, non si sono persi nemmeno uno dei giochi proposti dal matematico. Emmer utilizza alcune diapositive per raccontare la storia di uno dei passatempi preferiti dai più piccoli e per mostrare la foto della più grande bolla di sapone del mondo (35 metri di circonferenza). Molte sono le storie per bambini che coinvolgono le bolle: da quelle di Topolino alla poesia “Alice nella bolla di sapone”, di Rodari. E ancora Snoopy, che rincorre una bolla e la riporta al padrone come fosse un osso.

Ma quanto può costare una bolla di sapone? Qualche milione di euro, se a dipingerla sono Rembrandt o Manet. I giochi che Emmer propone sono tra i più ingegnosi: dalla pistola “spara-bolle” alle nuove invenzioni made in Japan. Non tutte funzionano, ma i bambini in sala sembrano gradire. Le bolle non sono soltanto gioco infantile: si inizia a raffigurarle a fine ‘400 come rappresentazione della fragilità umana. Molti anche i ritratti di bambini nel momento del gioco.
Il primo a studiare il colore delle bolle di sapone fu Newton. Gli scienziati scopriranno che, soffiando nell’acqua saponata, le figure che si creano non sono casuali, ma hanno struttura e angoli precisi. Emmer propone alcuni esperimenti, agevolato da un filmato. Le bolle vengono addirittura utilizzate come modelli per la costruzione edilizia.

Si discute, poi, del suono emesso dalle bolle, che Emmer fa ascoltare al pubblico: si tratta di una musica composta da Claudio Morosini per uno spettacolo che ha visto protagonista, alcuni anni fa, Gigi Proietti.
Emmer spiega, infine, l’ingresso delle bolle di sapone nella pubblicità. Succede per la prima volta nel 1895, quando un pittore inglese ritrae il nipote in un momento di gioco: la sua opera viene utilizzata per pubblicizzare un sapone trasparente.
La conferenza verrà replicata lunedì 3 novembre alle 15.00 presso la Sala del Minor Consiglio di Palazzo Ducale.

Genova, 1 novembre 2003

Nella foto Michele Emmer durante la conferenza

Potrebbe interessarti anche: , A casa per il Coronavirus? I beni del Fai sono visitabili online con il progetto #Italiamimanchi

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!