È morto l'attore Max Von Sydow: la carriera, da Bergman a Game of Thrones - Magazine

È morto l'attore Max Von Sydow: la carriera, da Bergman a Game of Thrones

Attualità Magazine Lunedì 9 marzo 2020

© Georges Biard/Wikipedia

Magazine - Il mondo del cinema in lutto: è morto domenica 8 marzo, all'età di 90 anni, l'attore Max Von Sydow, il celebre volto protagonista in numerosi film di Ingmar Bergman. A darne notiza la moglie Catherine Brelet attraverso il suo agente. L'esordio di Von Sydow risale al 1957 proprio con il film Il settimo sigillo di Ingmar Bergman, capolavoro dove interpreta un cavaliere crociato impegnato in una fatale partita a scacchi con la Morte. Interprete feticcio di Ingmar Bergman, è stato diretto dal maestro svedese in ben 14 pellicole.

Max Von Sydow ha inoltre interpretato Martin in Through a Glass Darkly (1961), Gesù in The Greatest Story Ever Told (1965); Oktober in The Quiller Memorandum (1966); Roy Lindberg in The Apple War (1971); padre Lankester Merrin in L'esorcista (1973) ; il maggiore Karl Von Steiner in Fuga per la vittoria (1981). Più recentemente, è stato Sir Walter Loxley in Robin Hood (2010), lor San Tekka in Star Wars: The Force Awakens (2015). Nel 2016, Sydow si è unito al cast della serie televisiva Game of Thrones della Hbo, interpretando il ruolo del Corvo a tre occhi, per il quale ricevette una nomination al Primetime Emmy Award.

In Italia, restano memorabili le apparizioni di Von Sydow sotto la regia di Francesco Rosi nel film Cadaveri eccellenti e di Valerio Zurlini nel film Il deserto dei Tartari, entrambi girati nel 1976. Suggestivo il suo special guest nel film di Dario Argento Non ho sonno (2001), in cui interpreta un detective ormai in pensione che risolverà a distanza di molti anni un caso fino ad allora apparentemente chiuso.

Nella sua carriera, Max Von Sydow ha ricevuto la Royal Foundation of Sweden's Cultural Award nel 1954, e nominato Commandeur des Arts et des Lettres nel 2005. Nel 2012 è stato nominato Chevalier de la Légion d'Honneur. È stato nominato due volte al Premio Oscar, come miglior attore protagonista per Pelle alla conquista del mondo nel 1989 e come miglior attore non protagonista per Molto forte, incredibilmente vicino nel 2012.

Potrebbe interessarti anche: , GoDaddy e i GoWebinAr, Valentina Falcinelli spiega come dare personalità al proprio brand , Vini biologici Millesima: la scelta pregiata a filiera controllata , Su Farmaciauno sempre più richiesti gli integratori per lo sport , Perché creare un logo è importante per un'azienda , Home office, la postazione perfetta e i suoi accessori

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.