I suoni del nostro tempo - Magazine

Attualità Magazine Venerdì 10 ottobre 2003

I suoni del nostro tempo

Magazine - Gli Avion Travel e i suoni del nostro tempo. Ne discuto con Peppe Servillo, che della Piccola Orchestra è cantante e portavoce.
Il suo accento casertano e la sua non comune gentilezza incantano mentre lui, cantautore ma anche attore e scrittore per il teatro, si appresta a rispondere a qualche domanda su , manifestazione promossa dalla Fondazione Carige. Sabato 11 ottobre Servillo sarà infatti tra i protagonisti di un convegno dal titolo Suoni del nostro tempo. Dai canti popolari ai ritmi urbani, cui parteciperanno anche artisti del calibro di Gianna Nannini, Enrico Rava e Peppe D’Argenzio, sassofonista degli Avion Travel.

Cosa ti aspetti dalla conferenza di sabato e da una manifestazione tutta dedicata alla musica d’autore?
Di conoscere il lavoro degli altri artisti e di avere un contatto con il pubblico, per captare nuove informazioni e fare chiarezza.

L’incontro ha come titolo "Suoni del nostro tempo". Ma gli Avion Travel si sentono di appartenere al genere di artisti che siamo abituati a sentire alla radio oggi?
Per fortuna la musica odierna non è solo quella che si sente alla radio. Altrimenti tanti anni di lavoro e di studio sarebbero stati vani. Non ci sono solo i ritmi del primo mondo: ci sono anche quelli del secondo e del terzo, non bisogna dimenticarlo.

Il vostro ultimo album, "Poco mossi gli altri bacini", è uscito il 4 aprile 2003: quali sono le novità rispetto ai precedenti lavori?
Un disco cambia aspetto solo nel corso delle esibizioni live, che rappresentano esperienze sempre diverse. Quest’anno abbiamo fatto molti concerti e prossimamente saremo a Milano e a Roma. Il rapporto con il pubblico è un aspetto importante per la vita di un artista, perché ogni spettacolo dal vivo è schietto e sincero.

Nell’album hai duettato con Elisa e Caterina Caselli…
Sì, abbiamo voluto inserire un nuovo elemento, che è quello della voce femminile, cosa per noi nuova.

Da cosa nasce la tua attrazione verso il teatro?
Da una curiosità e un interesse. Attualmente abbiamo ricevuto molte proposte nell’ambito teatrale. Per me è una sorta di istinto.

Nel film "La felicità non costa niente" ti sei cimentato anche nella recitazione...
Il nostro brano "Piccolo Tormento" fa parte della colonna sonora del film di Mimmo Calopresti. Anche il ruolo di attore non è che un "mestiere musicale". Mi viene spontaneo.

Potrebbe interessarti anche: , Mastoplastica additiva: come affrontare al meglio il post operatorio , Msc Crociere per l'ambiente: prima compagnia crocieristica al mondo a impatto zero di Co2 , Addetto Ufficio Merci: il bando per il corso della Scuola Nazionale Trasporti e Logistica , Veicoli commerciali: tutti i vantaggi del noleggio , Volotea e Dante Aeronautical progettano un aereo ibrido-elettrico per brevi rotte