Autunno e dolori reumatici, i rimedi più veloci - Magazine

Autunno e dolori reumatici, i rimedi più veloci

Fitness Magazine Mercoledì 23 ottobre 2019

Magazine - Con l’autunno ufficialmente iniziato, freddo e umidità possono facilmente causare dolori ossei ed articolari. I dolori reumatici sono un’infiammazione che può portare ad un rigonfiamento della zona in cui si percepisce il dolore, oppure si può avvertire una rigidità articolare che ci impedisce di compiere in tranquillità alcuni tipi di movimento.  Esistono diversi rimedi efficaci utili ad alleviare i dolori reumatici ma se il dolore colpisce all’improvviso e risulta essere particolarmente intenso, è possibile utilizzare dei farmaci antinfiammatori come Voltaren che sono in grado di alleviare i dolori reumatici, soprattutto quelli articolari, con un’efficacia che dura fino a 12 ore.

I reumatismi di presentano come la conseguenza di un processo infiammatorio immuno-mediato, cioè quando alcune cellule del sistema immunitario invadono la membrana che ricopre le articolazioni ed iniziano a produrre delle molecole infiammatorie chiamate citochine. In sostanza, ciò che succede, è che le cellule inviate dal sistema immunitario piuttosto che attaccare i batteri nocivi, attaccano i tessuti circostanti e le articolazioni, causando così un’infiammazione. La durata dei reumatismi può variare e può manifestarsi sia in forma acuta che in forma croniche. Ciò che è importante tenere bene a mente, però, è che non esiste una cura vera e propria per i reumatismi e che, invece di fare una auto-diagnosi o cercare di curarsi da soli, è sempre meglio affidarsi ad uno specialista che possa suggerire una terapia adeguata in base alla situazione.

Nel momento in cui si ha una diagnosi precoce dei reumatismi, si può cercare di tenere sotto controllo i sintomi così da prevenire ulteriori complicazioni. Un eventuale trattamento dei reumatismi ha lo scopo di ridurre le infiammazioni delle zone colpite dal reumatismo ed alleviarne il dolore. Per poter lenire il dolore e riuscire così a convivere con questi disturbi evitando che incidano troppo sul regolare svolgimento delle attività quotidiane, è possibile utilizzare alcuni rimedi naturali che sanno essere anche piuttosto efficaci, ovviamente sempre in accordo con il vostro medico curante.

Primo tra tutti è l’artiglio del diavolo, una pianta originaria dell’Africa meridionale e orientale che, grazie al principio attivo dell’arpagoside, ha un’azione antireumatica, analgesica, coleretica ed eupeptica. La radice dell’artiglio del diavolo è infatti particolarmente indicata per combattere problemi come i reumatismi acuti e cronici, artriti e artrosi e dolori articolari e può essere normalmente acquistata in erboristeria. Utile ad alleviare dolori ed infiammazioni è anche l’uncaria, conosciuta anche come unghia di gatto. Di questa pianta proveniente dalla Foresta Amazzonica viene utilizzata soprattutto la corteccia che, grazie alle sue proprietà antiflogistiche e antalgiche, risulta particolarmente utile per trattare i dolori artritici e reumatici.

Anche l’estratto delle foglie di frassino è molto utilizzato in fisioterapia per sostenere il benessere delle articolazioni. Infatti, le foglie e la corteccia di questo albero, contengono al loro interno flavonoidi, cumarine e tannini, sostanze che conferiscono al frassino proprietà diuretiche, lassative e antireumatiche. Un altro rimedio naturale è la boswellia, una pianta che cresce in diverse regioni dell’India, famosa per la sua speciale resina profumata che viene utilizzata nella realizzazione di incensi, ma anche a scopi fitoterapici. Le sue proprietà derivano dal suo estratto che, ricco di principi attivi caratteristici (gli acidi boswellici), è molto utile nel ripristinare il benessere delle articolazioni, soprattutto se colpite da stati infiammatori.

Utile in una moltitudine di situazione, l’argilla è ottima anche a fini terapeutici per combattere vari tipi di disturbi tra cui i dolori articolari. In questo caso, per esempio, è possibile effettuare degli impacchi localizzati di argilla che deve essere applicata fredda così da combattere l’infiammazione. Da non sottovalutare affatto sono le proprietà benefiche della curcuma che le conferiscono un’azione antinfiammatoria, epatoprotettiva, immunostimolante, antimicrobica e antiossidante. La curcuma è quindi indicata anche per i dolori articolari, soprattutto in caso di artrosi cronica, artrite reumatica, malattie reumatiche croniche e dispepsie.

I dolori rumatici possono essere contrastati anche adottato una dieta sana e soprattutto ricca di Omega 3, dei grassi polinsaturi presenti in grandi quantità nell’olio di pesce. L’Omega 3, infatti, agisce direttamente sulle articolazioni e sul sistema immunitaria ed aiuta quindi a ridurre le infiammazioni delle articolazioni mentre gli acidi grassi essenziali al suo interno riescono a ridurre i sintomi dell’artrite. È possibile contrastare i dolori articolari, compresi quelli di tipo reumatico, anche con una ginnastica medica in acqua. Questo tipo di ginnastica, utile a ripristinare la capacità motoria, va eseguita in acqua calda con una serie di esercizi specifici studiati dal fisioterapista in base alle necessità e alle caratteristiche del paziente ed ha lo scopo di favorire il coordinamento e la rieducazione funzionale delle articolazioni.

Nel caso in cui i dolori articolari dovessero prolungarsi per diversi giorni o dovessero essere particolarmente intensi, il consiglio migliore è sempre quello di recarsi dal proprio medico di fiducia che possa riconoscere la causa del dolore ed individuare il trattamento più efficace in base ai sintomi. Se i dolori fossero di natura patologica, il medico potrebbe consigliare una cura a base di farmaci topici o sistemici ma, nel momento in cui si dovesse presentare una situazione più grave e invalidante, potrebbe anche suggerire un intervento chirurgico in cui verrebbe sostituita l’articolazione colpita con una protesi per poter ripristinare l’articolazione colpita.

Potrebbe interessarti anche: , Palestre e centri sportivi aperti dal 25 maggio: le linee guida. Si arriva già vestiti , Addominali a casa: come scolpirli con esercizi e alimentazione