Vino italiano: la produzione cresce solo in Toscana, l'esempio della cantina Antinori - Magazine

Vino italiano: la produzione cresce solo in Toscana, l'esempio della cantina Antinori

Attualità Magazine Martedì 1 ottobre 2019

Wine
© Pixabay

Magazine - Gli italiani e il vino, un binomio da sempre di successo, che non lascia spazio a dubbi: ai consumatori della Penisola piace moltissimo la bevanda in questione. I dati riguardanti il consumo non accennano infatti a diminuire, al contrario la produzione stimata per il 2019 si prepara a subire una notevole battura d’arresto.

 Un calo che comunque ha risparmiato la Toscana, ovvero l’unica regione tricolore ad aver registrato una percentuale in crescita nei primi tre trimestri dell’anno in corso. Di conseguenza, in questo articolo andremo ad approfondire i dati di settore, le prospettive e una delle più importanti eccellenze toscane, la cantina Antinori.

 Produzione in aumento in Toscana: è l’unica in Italia

La Coldiretti Toscana ha diffuso un dato importante: la produzione di vini in regione prevede un aumento complessivo del 10% nel corso del 2019, dunque una crescita molto positiva. Come anticipato poco sopra, ci troviamo di fronte ad una percentuale unica, visto che nessun’altra regione riuscirà ad andare in positivo con la produzione di quest’anno.

Ancora una volta lo sostengono i dati, secondo cui l’Italia subirà un calo del -16% a fine anno, nonostante il mantenimento della prima posizione nella classifica dei paesi produttori. Le stime toscane dunque fanno ben sperare, ma ci sono altri dati molto interessanti che meritano di essere citati. Si parla ad esempio dell’export di etichette made in Italy, che ha conosciuto una crescita del 5,4%, diventando la nicchia più importante del settore agro-alimentare tricolore. Non deve stupire questo dato, considerando che nessun Paese può vantare le medesime tradizioni in termini di cultura del vino. Un esempio chiaro di ciò viene dato proprio dalla cantina toscana Antinori, una delle eccellenze più prestigiose della nostra terra.

 Il caso della cantina toscana Antinori

 La cantina Antinori viene da molti riconosciuta come una delle realtà più importanti in Italia, per via della sua lunga storia che affonda le radici niente meno che nel 1300, ai tempi del conflitto fra ghibellini e guelfi. La cantina venne fondata da Giovanni di Piero Antinori nel 1385, ed è riuscita a conquistarsi nei secoli una fama davvero straordinaria.

Ad oggi questa famiglia detiene circa 1.900 ettari di terreno, e continua a stupire con i suoi vini, frutto di tradizione ma anche di innovazione. Perché oggi anche questa realtà così antica si è evoluta ai canali tecnologici e digitali, tanto che è possibile trovare i vini della cantina toscana Antinori su Tannico, ad esempio.

Per chi desidera scoprire dal vivo questa realtà, c’è la possibilità di visitare le cantine in questione, un vero spettacolo tra tradizione e architettura aperto al pubblico. Un’esperienza consigliata anche dagli esperti che, non a caso, considerano questa cantina come la cattedrale del vino.

Guest article

Potrebbe interessarti anche: , GoDaddy e i GoWebinair, Valentina Falcinelli spiega come dare personalità al proprio brand , Vini biologici Millesima: la scelta pregiata a filiera controllata , Su Farmaciauno sempre più richiesti gli integratori per lo sport , Perché creare un logo è importante per un'azienda , Home office, la postazione perfetta e i suoi accessori