La Tosse guarda all'Europa - Magazine

Teatro Magazine Martedì 23 settembre 2003

La Tosse guarda all'Europa

Magazine - Sono e Tonino Conte, direttori artistici della , a presentare il nuovo cartellone 2003/2004 del Teatro di piazza Negri insieme a Sergio Maifredi, vicedirettore.
Un importante avvenimento caratterizza la nuova stagione: la cooperativa diventa Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse.
Quindi non più solo spettacoli teatrali, ma progetti di diffusione culturale al di fuori del palcoscenico, con un patrimonio di tutto rispetto: bozzetti per scene, costumi teatrali e illustrazioni per libri di Emanuele Luzzati.

Il cartellone si divide in due sezioni, quella dedicata agli spettacoli e quella dedicata ai progetti per .
Forte attenzione nei confronti della città ma anche uno sguardo all’Europa, grazie a spettacoli come Il Silenzio di Genova (e gli altri parlano di noi), che racconta Genova vista dai grandi viaggiatori, e Noi che sempre navighiamo. Dalle poesie dell’Anonimo Genovese. Un grande evento, quest’ultimo, che contribuirà alla promozione della Capitale della Cultura anche a Parigi, dove lo spettacolo verrà replicato.

Ritorna, poi, , manifestazione sul mare di respiro europeo: la speranza è quella di replicare il successo della fortunata anteprima dell’anno scorso. Il tema sarà quello del viaggio e lo spettacolo partirà a giugno da Genova per fare tappa, poi, nell’Adriatico.
Continua il percorso dei Grandi Libri a teatro: quest’anno la Tosse propone Il libro Cuore. L’adattamento e la regia saranno di Tonino Conte e non mancherà una grande manifestazione dedicata al mondo di De Amicis. Molte le collaborazioni esterne: è prevista per il 14 dicembre la prima di La mort de Krishna, per la regia di Peter Brook; si tratta di uno spettacolo che arriva in Italia per la prima volta, grazie all’iniziativa del . Alcuni spettacoli provengono dalla Spagna, dall’Inghilterra, dalla Repubblica Ceca e dalla Germania e sono stati apprezzati in importanti festival europei, come quello di Edimburgo.

La parte del cartellone dedicata ai progetti per Genova non prevede solo spettacoli teatrali, ma anche iniziative che coinvolgeranno tutta la città, grazie alla collaborazione delle istituzioni cittadine, «che da anni sostengono il Teatro della Tosse, fornendo spesso idee nuove», come ricorda Maria De Barbieri, responsabile delle Relazioni Esterne. A maggio avrà inizio, ad esempio, Teatri dello sport, che sancisce l’incontro fra arte e impianti sportivi, con attori, cantanti e danzatori che indagheranno il mondo dello sport attraverso il teatro.
Da non dimenticare il nuovo abbonamento Teatro danza: quest’anno, per la prima volta, il Teatro della Tosse e il offriranno al pubblico la possibilità di assistere ad alcuni degli spettacoli in cartellone ad un prezzo davvero conveniente. Presso il botteghino del Politeama saranno disponibili anche gli abbonamenti Teatro danza della Tosse e viceversa; acquistando entrambi i carnet lo sconto sarà circa del venti per cento.

Nella foto: Emanuele Luzzati

Potrebbe interessarti anche: , Giudizio Universale: la Cappella Sistina secondo Marco Balich , Artisti e progetti vincitori di #UBU40 accanto a quelli di Hystrio, Rete Critica e ANCT , Turandot: la trama dell'opera, tra un principe pirlone e donne con scarsa autostima , Acqua di colonia: il colonialismo italiano secondo Frosini/Timpano , Dall'Olanda il teatro-incontro in Perhaps All The Dragons dei Berlin