Volotea e Dante Aeronautical progettano un aereo ibrido‑elettrico per brevi rotte - Magazine

Attualità Magazine Mercoledì 4 settembre 2019

Volotea e Dante Aeronautical progettano un aereo ibrido‑elettrico per brevi rotte

Magazine - Volotea, la compagnia aerea che collega medie e piccole destinazioni in Europa con base anche a Genova, ha raggiunto un accordo con Dante Aeronautical per collaborare allo sviluppo di un aeromobile ibrido-elettrico per il trasporto passeggeri. Volotea collaborerà con Dante a un progetto a lungo termine per la configurazione di un piccolo velivolo ibrido-elettrico all'avanguardia, adatto a operare nel prossimo decennio rotte molto corte, a oggi inesistenti.

Il nuovo aeromobile sarà in grado di collegare località di piccole e medie dimensioni, operando così rotte solitamente non redditizie per gli aerei tradizionali e offrendo alternative dove non sono disponibili altri mezzi di trasporto. Questo progetto eco-friendly, guidato da Dante Aeronautical, oltre a Volotea, vede la partecipazione di altre note istituzioni come l'Instituto de Empresa in Spagna, Altran in Europa, l'Università di Sydney e l'Università di Adelaide in Australia. 

Il progetto intende potenziare lo sviluppo economico di ambienti rurali e destinazioni turistiche sottoservite da mezzi di trasporto. Inoltre, il nuovo prototipo ridurrà le emissioni in modo significativo, grazie all’utilizzo di motori alimentati da energia elettrica accumulata da batterie o generata a bordo con motori a combustione interna a elevata efficienza.

Gli obiettivi green del settore, come la riduzione delle emissioni di CO2 del 50% entro il 2050 (rispetto ai livelli del 2005) auspicata da Iata, potranno essere raggiunti solamente con un radicale cambiamento. L’introduzione di tecnologie alternative ai motori tradizionali e alle turbo eliche è fondamentale per questo scopo.

«Come parte della nostra policy di eco-sostenibilità, Volotea collaborerà attivamente con Dante Aeronautical allo sviluppo di questo aeromobile ibrido-elettrico al fine di supportare la riduzione delle emissioni e l’inquinamento acustico dovuto alle operazioni di volo. Volotea fornirà a Dante analisi di mercato e dati tecnici. Gli ingegneri e gli specialisti commerciali di Volotea sono stati incaricati di valutare quest’opportunità di mercato e, allo stesso tempo, di fornire supporto tecnico», dice Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea.

Dante è una start-up del settore aerospaziale, presente sia in Spagna sia in Australia, creata per innovare il settore degli aeromobili, grazie all’integrazione di avanzate tecnologie manifatturiere e impianti aerodinamici alimentati a elettricità. Per questo scopo, Dante ha dato il via alla progettazione di aeromobili, da 19 a 35 passeggeri, alimentati da Distributed Electric Propulsion (Dep), batterie per l’accumulo di energia e un turbogeneratore a combustione interna con funzione di range extender.

Si prevede che questa tecnologia consentirà la commercializzazione di futuri aeromobili completamente elettrici. Sebbene i piani di Dante prevedano in futuro un retrofit che coinvolga un solo impianto alimentato a batteria, questo approccio non sembra realizzabile dal punto di vista commerciale fino al 2030. Dante ritiene, al contrario, che questa soluzione ibrida ridurrà il consumo e le emissioni di oltre il 50% molto prima.

«Se vogliamo rendere più sostenibile il mondo dell’aviazione, dobbiamo trovare il giusto compromesso tra obiettivi ambiziosi di riduzione delle emissioni e proposte economiche realistiche. Un aereo completamente elettrico è un obiettivo molto ambizioso a lungo termine, ma avrà un impatto minimo nel breve termine se si tratta di un prodotto di nicchia solo per persone facoltose. I propulsori elettrici con estensioni ibride supplementari rappresentano, invece, un'opportunità concreta di ridurre drasticamente le emissioni a breve termine, perché consentono l’approccio a un nuovo mercato del trasporto aereo regionale, porta a porta, con costi competitivi. In Dante stiamo lavorando alla giusta tecnologia e Volotea sta mostrando l’entusiasmo e l'interesse per trasformare tutto ciò in una realtà commerciale», commenta Miguel Madinabeitia, co-fondatore di Dante Aeronautical.

Dante collaborerà con Volotea per definire insieme le specifiche di questo futuro nuovo mezzo di trasporto passeggeri, studiando come meglio adattare il prototipo ai mercati e alle rotte in cui la nuova tecnologia potrebbe essere introdotta in futuro. Per avere conferma delle opportunità di mercato, Dante e Volotea lavoreranno a stretto contatto e, insieme a Business School come l'Instituto de Empresa in Spagna o all'Università di Adelaide in Australia, valuteranno e stimeranno insieme il nuovo segmento del trasporto aereo che potrebbe generare profitto e concretizzare migliaia di posti di lavoro.

Dopo aver completato con successo questa prima fase, Dante entrerà nella progettazione dettagliata e nella produzione di un prototipo in scala che sarà sottoposto a test di volo prima della sua completa industrializzazione e futura commercializzazione. Volotea e Dante si aspettano che il loro velivolo ibrido sarà una realtà commerciale entro la metà del prossimo decennio.

Una configurazione preliminare è già in corso e Dante lavorerà nei prossimi mesi con importanti organizzazioni ingegneristiche e di ricerca aerospaziali, come Altran in Europa e l'Università di Sydney in Australia, per convalidare tutte le ipotesi tecniche e avere già un progetto alla base di una futura fase di flight test.

Potrebbe interessarti anche: , Vere Imprese, il contest di GoDaddy. A Milano la serata finale del concorso , Quanto si risparmierebbe con un'auto a noleggio a lungo termine? , Fai da te: come cambiare le serrature dei propri mobili , Come scegliere il lavapavimenti più efficiente? , Assicurazioni auto online: come funziona la scatola nera