Funerale al Nord vs funerale al Sud: le differenze di costo - Magazine

Funerale al Nord vs funerale al Sud: le differenze di costo

Attualità Magazine Mercoledì 21 agosto 2019

Magazine - Un lutto in famiglia è sempre un evento traumatico che deve essere affrontato dal punto di vista emotivo ma anche pratico ed economico. Oggi, rispetto a parecchi anni fa, il dolore per la perdita di un congiunto può, nell'immediato, diventare un problema di budget di non poco conto per una famiglia, con un ulteriore problema: il tutto si gioca in tempi molto ristretti; si deve organizzare il funerale decidendo in fretta in che modo, come e a chi rivolgersi. Una recente indagine ha rivelato che sono circa 3 milioni le famiglie che hanno chiesto un prestito per sostenere le spese relative a un decesso improvviso di un familiare. Il funerale ha inoltre risentito dei cambiamenti avvenuti in questi ultimi decenni nella società, di alcune usanze che vanno scomparendo a beneficio di altre, delle nuove povertà nelle famiglie italiane, dovute anche alla recente crisi economica che ha messo molti in ginocchio. Intanto, rispetto a prima, il decesso avviene sempre di più fuori dalle pareti domestiche: negli ospedali i medici evidenziano come non ci sia più la possibilità o il desiderio di riportare a casa il parente che sta per morire e quindi il momento del trapasso è delegato alle strutture ospedaliere o assistenziali. In queste condizioni c'è il fondato rischio, come si è potuto leggere dalle cronache giudiziarie dei giornali, di cadere nelle mani di chi ha messo in piedi un vero e proprio racket dei funerali.

Nord e Sud: quali sono le differenze di costi per un funerale

Oltre alle considerazioni sociologiche, vediamo se e a quanto ammontano le differenze economiche tra un funerale al nord e uno al sud Italia, ma è bene fare chiarezza sul fatto che, intorno al caro estinto, c'è anche un business enorme, che fa sovente lievitare il costo delle esequie in modo esponenziale e senza un motivo valido, per cui è opportuno farsi rilasciare un preventivo chiaro e dettagliato il più presto possibile, per non incorrere, dopo, in brutte sorprese. Ciò deve avvenire anche nel caso, sempre più frequente, di ricorso alla pratica della cremazione che, nel 2018, ha costituito il 25% circa delle scelte dei funerali. I costi, pur essendo inferiori, non sono da ritenersi particolarmente economici rispetto al funerale tradizionale, ma vanno a soddisfare sempre di più esigenze di carattere etico ed ecologico. Per avere un'idea sulle cifre, in media un funerale base, senza particolari pretese, può costare intorno ai 3000€, ma può arrivare anche a toccare i 15.000€, costi che si differenziano per i servizi offerti. Oltre alla cassa, all'auto funebre e alla sepoltura, ogni richiesta specifica ha un costo: dai manifesti mortuari, alla vestizione della salma, ai fiori, all'allestimento della camera mortuaria, ai loculi che hanno un costo diverso a seconda di dove sono ubicati, sia come Comune di appartenenza, che come posizione logistica all'interno della struttura cimiteriale. Chiaramente la differenza di prezzo gioca molto anche sui materiali scelti per la bara, poiché le differenti varietà di legno usato fanno salire o scendere il prezzo e i servizi accessori possono fare lievitare i costi anche del 50%. In questa situazione si comprende perché i Comuni debbano aumentare il budget dedicato a chi non può affrontare l'onere di un funerale, essendo in condizioni economiche precarie o nullatenente e magari anche solo al mondo. In questo caso si fa ricorso al funerale sociale che prevede uno sconto del 50%, pattuito dal Comune con l'Agenzia di Pompe Funebri; nei casi più gravi, c'è la possibilità che l'intero onere ricada sulle casse comunali e, in questo caso, parliamo di funerali gratuiti: se ne contano circa 30 all'anno per le città con in media 150.000 abitanti. Secondo le statistiche, il ricorso ad entrambe le tipologie sono in costante aumento; le città come Padova, Milano, Torino, Verona, hanno dovuto aumentare le risorse economiche ad esse dedicate. Il funerale sociale prevede funzioni di:

  • Inumazione;
  • Cremazione;
  • Esumazione ordinaria.

In pratica offre le principali tipologie di servizi inderogabili in materia di decessi.

Gestire un lutto tramite la tecnologia: ecco un'app dedicata

Con l’avvento delle nuove tecnologie e del web, è possibile fare un preventivo online che, in pochi minuti, quantifica il costo della tipologia di funerale scelta per dare l'ultimo saluto al vostro caro; questa si presenta come un'ottima opportunità di risparmio, perché permette di avere un panorama completo delle offerte proposte dalle diverse agenzie, nei luoghi che vi interessano. Questa nuova modalità, che sta allargandosi un po’ ovunque nel nostro paese, per ora con prevalenza al Nord e al Centro, viene offerta da Lastello, il primo comparatore di agenzie funebri in Italia , che, permettendovi anche di risparmiare tempo, vi orienta nella scelta del servizio più adatto alle vostre esigenze con chiarezza e professionalità. Scorrendo il sito, che vi consigliamo di visitare per visualizzare il ventaglio di utili informazioni offerte, vi renderete conto di come i tempi siano veramente cambiati e in meglio, anche se parliamo di funerali: ma proprio per questo vale la pena ricordare che ogni evento, anche il più infausto, come appunto la perdita di una persona cara, ha bisogno della presenza di qualcuno che ci aiuti a venirne fuori con professionalità e serietà. Grazie, dunque, all’aiuto del comparatore di agenzie funebri, si avrà la possibilità di fare scelte oculate anche per un funerale, in modo da ridimensionare il suo costo, riuscendo tuttavia a mantenere alta la qualità che, in ogni caso, è molto importante, stando alla larga da imbonitori e speculatori. Al giorno d'oggi c'è anche l'opportunità, in vita, di stipulare un'assicurazione che permette di pagare preventivamente il proprio funerale senza gravare, in seguito, sui familiari superstiti. Questa nuova tendenza sta incontrando il favore di molti: senza dubbio è bene informarsi su ogni possibilità di scelta, anche in questo campo, in modo da arrivare economicamente e logisticamente preparati a un evento che, prima o poi, capiterà a tutti.

Potrebbe interessarti anche: , Home office, la postazione perfetta e i suoi accessori , Premio Strega 2020 a Sandro Veronesi con Il Colibrì: la trama del libro vincitore , Richiedere la cessione del quinto: tutto quello che devi sapere , Liguria e Piemonte sono BBBellissimi: la nuova campagna pubblicitaria di BBBell , Confezionamento alimentare per conto di terzi: perché scegliere questa alternativa