Concerti Magazine Mercoledì 10 settembre 2003

Torna la musica della Gog

Magazine - La prima a prendere la parola è Mirella Rocco, presidente della , Giovine Orchestra Genovese.
Alla conferenza stampa di mercoledì 10 settembre viene presentata al pubblico la Stagione di Concerti 2003-2004 che, come sempre, avrà come cornice il Teatro Carlo Felice.
Molte saranno le novità che animeranno le serate genovesi a partire da domenica 12 ottobre: la più importante è quella della Paganiniana, realizzata grazie anche alla collaborazione degli Amici di Paganini.
L'assessore Castellani, intervenuto all'incontro, elogia la collaborazione tra la GOG e il programma per : anche i concerti che si terranno al Carlo Felice contribuiranno ad aumentare il prestigio della città in un anno così speciale per essa.

Pietro Borgonovo, direttore musicale, illustra quella che è la situazione attuale della GOG: lo sponsor che per anni l'aveva sostenuta, il Banco di Chiavari, ha lasciato il posto alla Compagnia San Paolo.
I progetti sono davvero molti: dall'iniziativa Viaggio nel suono, che prevede una serie di concerti, ad una collaborazione con il Goethe Institute.
Ma a farla da padrone sarà il violino. E quando si dice "violino" si pensa a Paganini, figura da sempre importante per la città di Genova. La composizione violinistica sarà il light motiv della stagione. Ci saranno opere dedicate allo studio, soprattutto del pianoforte, con Paolo Restani ad eseguire i capricci di Paganini tradotti da Liszt al piano.

Non mancherà, quest'anno, un omaggio a Luciano Berio. Saranno infatti interpretate tredici sequenze del Maestro scomparso.
È la prima volta che questo accade in Italia e gli esecutori saranno musicisti italiani. Tra essi anche alcuni dei dedicatari delle sequenze, come Gabriele Cassone e Teodoro Anzellotti.
Ancora grandi nomi, come il violinista Leonidas Kavakos e Uto Ughi.
Ospite della GOG sarà anche Stefan Dohr, cornista fra i più famosi al mondo. Non mancheranno, poi, gli interpreti vocali: il Concerto Italiano ci farà scoprire il madrigale.
Dall'1 ottobre potranno essere acquistati tutti i concerto in cartelloni e a tutti gli abbonati verrà data in omaggio la Paganiniana card, che darà agevolazioni e riduzioni a tutte le manifestazioni in programma.

A concludere è Carola De Mari, segretaria generale della GOG: «Gli artisti che hanno fatto tappa negli anni al Carlo Felice hanno sempre lodato il pubblico genovese, così attento e poco incline all'"applauso a prescindere". La speranza è quella in una platea che, quest'anno più che mai, assista agli spettacoli con passione e che con la sua presenza continui a sostenere la Giovine Orchestra Genovese».

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Colette Di Wash Westmoreland Drammatico 2018 Quando Colette sposa Willy, celebre imprenditore letterario, lascia per la prima volta la sua adorata campagna e viene catapultata nella Parigi libertina della Belle Époque. La scoperta della passionale vita coniugale, gli intrighi ed i tradimenti... Guarda la scheda del film