Attualità Magazine Giovedì 11 luglio 2019

Ecco cosa devi sapere prima di sottoscrivere una polizza vita

Calculator
© Pixabay

Magazine - Nonostante la diffusione sempre più rapida della cosiddetta assicurazione sulla vita, secondo alcuni dati statistici gli italiani continuano a permanere piuttosto scettici sull’argomento. Le motivazioni possono essere differenti: scarse informazioni sulla questione ma anche ingenti costi di sostentamento. Senza dimenticare una sorta di tabù sull’argomento vero e proprio (vissuto con gli annessi scongiuri).

Ciò che è certo è che conoscere tutto quel che c’è da sapere sulle assicurazioni sulla vita è indispensabile per poter scegliere se e quando aprirla. E soprattutto per potersi creare un’opinione in merito. 

Cos’è l’assicurazione sulla vita?

L’assicurazione sulla vita è uno strumento che viene utilizzato dal risparmiatore per garantire ai suoi cari o alla persona che gli è più vicino, di ottenere un piccolo sostentamento economico in caso di morte di chi stipula l’annessa assicurazione. In parole povere si tratta di una forma di sicurezza e di risparmio verso il futuro. L’assicurazione viene stipulata dal richiedente con una compagnia assicurativa. E in questo caso, viene coperta la vita del sottoscrivente. 

Come funziona l’assicurazione sulla vita?

Il procedimento dell’assicurazione sulla vita è molto semplice. Il richiedente sottoscrive una polizza con la propria compagnia contro il cosiddetto rischio morte, versando alla società ogni anno una somma di denaro. Chiaramente non si parla di costi esorbitanti: si tratta spesso anche di un centinaio di euro che devono esser versati annualmente, (anche se tutto dipende dalla tipologia di polizza stipulata). In cambio, la compagnia promette di restituire un capitale già predeterminato nel caso in cui il richiedente della polizza passi a miglior vita. L’assicurazione sulla vita detiene comunque delle clausole da rispettare: ad esempio, alcune compagnie non accettano richieste da parte di persone con oltre i 70 anni d’età. Oppure possono rifiutare di effettuare i risarcimenti in caso di suicidio del richiedente o nel caso in cui il decesso sia avvenuto in particolari circostanze (come durante la pratica di uno sport estremo). Alcune, addirittura, possono non dare il via al risarcimento anche in caso di morti negligenti come guida senza patente o privi di cintura di sicurezza.

Come scegliere la polizza sulla vita?

Arriviamo ora a comprendere quale polizza vita scegliere per procedere all’assicurazione vera e propria. Ebbene, in questo caso è possibile optare per tre tipologie:

  • Assicurazione vita caso morte;
  • Assicurazione vita caso vita;
  • Assicurazione vita mista.

La prima è sicuramente la più nota e stipulata. Questa polizza copre in caso di morte del richiedente della polizza, quando questa è ancora attiva. In questo caso, i beneficiari potranno ottenere un versamento, se inseriti all’interno del contratto beneficiario.

La seconda copre il rischio vita, cioè la possibilità di dover spendere grosse cifre per cure sanitarie, ed è molto simile al fondo pensione. La somma di denaro viene versata sotto forma di rendita, con tutti gli interessi annessi.

L’ultimo caso, invece, è un mix tra l’assicurazione caso morte e caso vita. Ha lo scopo, quindi, di coprire sia il decesso del richiedente che eventuali spese per cure sanitarie e via discorrendo. 

Quanto costa la polizza sulla vita?

Come detto in precedenza, la polizza sulla vita ha comunque un costo da tener presente. Qui è la variabilità a farla da padrona: tutto, infatti, dipende molto dal tipo di assicurazione che si è stipulato con la compagnia assicurativa. Maggiori saranno le coperture e altrettanto maggiore sarà il denaro da dover versare. Ma conta anche lo stile di vita del richiedente. Un fumatore, infatti, potrebbe arrivare a versare anche il 20 o il 30% in più del denaro rispetto ad un’altra persona che non ha mai toccato una sigaretta in vita sua. In ultimo, è importante anche la durata del contratto: maggiori saranno i tempi di scadenza predefiniti e altrettanti saranno i soldi da dover 

Potrebbe interessarti anche: , OffroCasa.com: il portale n.1 in Italia per gli annunci immobiliari gratuiti , Arredare il bagno in economia ma con risultati ad effetto: è possibile? , A Padova sempre più aziende noleggiano stampanti , Lavora con noi! Mentelocale.it cerca professionisti del digitale. Le posizioni aperte , I primi piatti della cucina romana da provare quando siete in vacanza