Concerti Magazine Martedì 9 settembre 2003

Con Guccini, serata Avvelenata

Magazine - Guccini torna a Genova, la città dove per la prima volta, nel lontano 1952 vide il mare.
Il cantautore bolognese intrattiene il suo pubblico, giovani di oggi e giovani che lo sono dal 1968, con le canzoni di una vita.
Le canzoni di Francesco raccontano storie, regalano immagini di una poesia unica. Lui le condisce con una grande dose di umorismo e con un senso critico (alcuni lo chiamano Satira), che mostra la realtà sulla realtà delle cose.

Il concerto rimane legato alla tradizione: tutti seduti in terra per ascoltare le canzoni che vanno dalla Canzone per un'amica alle ultime produzioni.
Per chi ascolta scoprendo l'opera di uno dei senatori della musica italiana è una bella esperienza sentire il testo e la passione che lo accompagna. La storia di uno zio, minatore in America, o di Don Chisciotte. E' bello rivivere le emozioni di Cirano, diviso tra rabbia e amore, ed è bello alla fine ritrovarsi in piedi a cantare Dio è Morto. Il concerto lo ha chiuso La locomotiva che ha accompagnato il pubblico, felice e con il culo un po' piatto, fuori dall'Arene del Mare, dove la tarda sera mostrava la prima pioggia del nuovo autunno.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Il grinch Di Yarrow Cheney, Scott Mosier Animazione 2018 Guarda la scheda del film