Cercasi animatori disperatamente - Magazine

Cultura Magazine Martedì 9 settembre 2003

Cercasi animatori disperatamente

Magazine - Fare l’animatore è sempre stato il tuo sogno nel cassetto? Perché non approfittare, allora, dell’occasione offerta dal , avvenimento internazionale che si terrà a Genova dal 23 ottobre al 3 novembre.
L’ultima chiamata per i giovani che intendono intraprendere questa interessante avventura è per martedì 10 settembre, giorno in cui anche i ritardatari potranno presentarsi nella Sala delle Grida di Palazzo della Borsa per lasciare il proprio nominativo. Alle 15.30 saranno convocati tutti i candidati.

Paolo Odone, Presidente della Camera di Commercio di Genova, Manuela Arata e Vittorio Bo, Presidente e Direttore dell’Associazione Festival della Scienza, presenzieranno all’incontro.
Ma ricordate: saranno necessarie alcune lezioni per tutti quei neolaureati, dottorandi e studenti universitari o dell’ultimo biennio delle superiori che parteciperanno all’iniziativa: si parte l’11 settembre presso la sede dell’INFM (Istituto Nazionale per la Fisica della Materia), in Corso Perrone. Qui avranno luogo i colloqui individuali, atti a comprendere quelle che sono le aspettative del candidato.
E in men che non si dica eccovi trasformati in animatori di mostre, di eventi, oppure in collaboratori, dediti soprattutto all’organizzazione di conferenze.

Sarà importante, inoltre, la conoscenza di una lingua straniera: il Festival si prepara, infatti, all’attesa edizione del 2004, che avrà luogo dal 28 ottobre all’8 novembre.
Il percorso di formazione degli animatori sarà pratico e teorico: le lezioni si svolgeranno nelle mostre e nei luoghi che ospiteranno il Festival. E la manifestazione animerà ogni angolo della città, perché tutti, dagli scienziati ai turisti, dai bambini agli adulti, possano entrare in diretto contatto con la scienza e le sue curiosità. Fra mostre interattive, conferenze tenute dalle personalità di spicco del panorama culturale internazionale, spettacoli musicali e teatrali e laboratori per le scuole, comprendere quei fenomeni che riguardano la vita quotidiana ma apparentemente inspiegabili non sarà più un problema.

«Il compito degli animatori», spiega Marina Costa, titolare di Progetto Cassiopea e incaricata della formazione dei giovani operatori, «sarà quello di mediare fra il pubblico e il linguaggio, talvolta complicato, della scienza. Gli animatori dovranno rendere accessibili a tutti i visitatori gli elementi più ostici delle mostre e delle varie iniziative, operando come veri e propri divulgatori scientifici».

Potrebbe interessarti anche: , Il futuro delle Ico? Arrivano le Security Token Offering: cosa sono e cosa cambia , Guadagnare online con i sondaggi retribuiti è possibile: ecco come fare , Come fare trading per investire e guadagnare online? I consigli di Ig Markets , SuperMario 24, il pronto intervento in Lombardia per problemi idraulici , Il cibo spaziale, un’eccellenza tutta Made in Italy