Cambiare gestore wi‑fi: cosa sapere prima di scegliere? - Magazine

Cambiare gestore wi‑fi: cosa sapere prima di scegliere?

Attualità Magazine Mercoledì 26 giugno 2019

Magazine - Poter giovare di una connessione casalinga rappresenta senza ombra di dubbio alcuna quasi un obbligo. Questo perché, dalla sua nascita fino ai giorni nostri, internetha vissuto uno sviluppo talmente graduale ma vigoroso che si ritiene ormai impossibile non avere una linea all'interno delle mura di casa. Tutto questo indipendentemente dal fatto che esso sia usato per motivi lavorativi oppure per semplice diletto. Tuttavia, esiste un particolare al quale bisogna conferire legittimamente importanza, rappresentato dal lato prettamente economico.

Nonostante la vasta e articolata serie di offerte disponibili, così come di gestori che erogano tali prestazioni, spesso e volentieri è necessario sostenere delle spese mensili non sempre alla portata di tutte le tasche. Proprio per questo, cosa buona e giusta, prima di installare una rete internet casalinga, scegliendo a quale gestore affidare la propria navigazione, è vagliare con attenzione diversi e molteplici aspetti. Che cosa fare prima di scegliere quindi? In seguito, una breve guida a proposito, volta a portare ai minimi termini l'insorgenza di spiacevoli e fastidiosi imprevisti.

La parte preliminare

Come finora accennato, è opportuno procedere a una verifica accurata e certosina di una serie di fattori. Prima di ogni cosa, bisogna cercare di scoprire se il gestore al quale ci si rivolge copra, mediante la propria rete, tutto il territorio nazionale e, ovviamente, la zona dove si trova la propria abitazione. Contrariamente a quello che si potrebbe erroneamente credere, si tratta di un passaggio tanto semplice quanto pressoché immediato, poiché è sufficiente connettersi ai portali virtuali di ciascuna compagnia e fare uno scan del proprio territorio, con i risultati che appariranno nel giro di qualche secondo appena.

Dopo aver analizzato gli aspetti esterni, sarebbe appropriato scovare tutti quegli elementi interni che teoricamente potrebbero arrecare disturbo a una propagazione ottimale del segnale wi-fi. Tanto per citare qualche caso esemplificativo, dei muri dallo spessore importante creerebbero un relativo ostacolo, insieme al posizionamento del modem. Porre, infatti, quest'ultimo in un angolo troppo basso oppure troppo alto causerebbe diverse criticità. Altro dato cui dedicare attenzione è la presenza di un ambiente smisuratamente ampio, con un modem di vecchia generazione che non sarebbe in grado di diffondere il segnale correttamente e in modo uniforme.

Dopo aver individuato la soluzione migliore, vi sarà bisogno di una serie di documenti per procedere all'attivazione della rete:

  • Serviranno, in primis, i dati anagrafici dell'intestatario della rete stessa;
  • Secondo, sarà essenziale un suo documento di identità;
  • Terzo, bisognerà comunicare le coordinate bancarie nell'ipotesi in cui perfezionare l'accredito della bolletta nel proprio conto corrente.

Chi è già in possesso di una rete internet ma intende cambiare gestore telefonico per attivare un'offerta maggiormente vantaggiosa, avrà l'obbligo di richiedere la disdetta nei confronti del vecchio operatore. Esso invierà il cosiddetto codice di migrazione, una sequenza numerica utile a ultimare il cambio.

Velocità e tecnologie disponibili

La scelta del gestore è soltanto uno degli aspetti da approfondire. Di eguale importanza è una preferenza che ricada su un operatore che, a parità di condizioni economiche, possa garantire una maggiore velocità di connessione. Per appurare questo particolare, è impossibile sfruttare un internet speed test, così da controllare che la banda minima garantita venga almeno assicurata. Per usufruire alla rete wi-fi della propria abitazione, differenti sono le tecnologie disponibili, elencabili nella maniera che segue:

  • ADSL: si tratta di una tecnologia che non solo consente di navigare a una velocità di circa 20 Mbit/s, ma rende fattibile il download di video a bassa risoluzione e dei social network. In sostanza, si è in presenza di una rete che facilita una navigazione ordinaria ed essenziale;
  • Fibra Ottica: qui, i file da poter scaricare saranno caratterizzati da una risoluzione decisamente più elevata. La fibra ottica è perfetta per tutti gli amanti dei giochi virtuali;
  • Ultima soluzione, non in ordine di importanza, tuttavia, è data dalla tecnologia WiMax. Per mezzo di questa, si potrà navigare su internet senza fili e senza linea fissa, in zone non raggiunte da quest'ultima. Prima di virare su questa opzione, è bene tuttavia accertarsi che vi sia una buona copertura, senza alcun tipo di ostruzione tra le antenne.

I gestori

Sopratutto negli ultimi anni, i provider in campo italiano stanno crescendo a macchia di leopardo, dichiarandosi guerra a colpi di offerte più o meno vantaggiose. Ma quali sono questi gestori?

  • TIM, facente parte dell'universo Telecom, TIM è il gestore che può vantare la copertura più capillare;
  • Fastweb, il quale può annoverare un primato concernete la diffusione della fibra ottica (è stato il primo gestore a offrire tale funzione);
  • Melita, con un servizio di fibra che assicura la migliore connessione in Italia combinando la tecnologia cloud con quella dell’Intelligenza artificiale, proponendo servizi specifici per gli elettrodomestici smart (melita.it);
  • Vodafone, il gestore di origine britannica conferisce la migliore velocità di connessione, con una serie di servizi che viene rimpinguata da quelli riguardanti l'ambito della telefonia mobile;
  • Tiscali, la prima compagnia a proporre gratuitamente telefonate via internet;
  • Wind Infostrada, che ultimamente ha visto l'inserimento tra le proprie fila di Tre.

Potrebbe interessarti anche: , Bonus bici elettriche e monopattini su Amazon: come fare e quali comprare , Problemi di stomaco: cosa fare in caso di acidità e bruciori , Liguria e Piemonte sono BBBellissimi: la nuova campagna pubblicitaria di BBBell , Acidità e problemi digestivi: quali sono le cause? , Confezionamento alimentare per conto di terzi: perché scegliere questa alternativa

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!