Depuratori dell’acqua: aumentano le vendite in Italia - Magazine

Attualità Magazine Martedì 25 giugno 2019

Depuratori dell’acqua: aumentano le vendite in Italia

Glass
© Pixabay

Contenuto in collaborazione con H2optima

Magazine - Boom di vendite per i depuratori dell’acqua in Italia! Ebbene sì: sono davvero numerose le famiglie italiane che scelgono questi nuovi elettrodomestici per usufruire di acqua pura, sana, evitando di comprare la classica bottiglia di acqua minerale.Chi vende depuratori d’acqua lo sa bene: il consumatore medio vuole acqua più gradevole e pulita, non disdegna il risparmio ed evita volentieri la fatica fisica di trasportare le bottiglie dal supermercato alla propria abitazione.A conferma di questa tendenza la richiestadi depuratori acqua H2Optima è in costante crescita e non è assolutamente un caso! Andiamo a scoprire il perché di questo successo e analizziamo se davvero conviene acquistarne uno.

Come funziona il depuratore d’acqua?

I depuratori d’acqua più si basano sul principiodell’osmosi inversa, diffuso all’inizio un po’ in sordina ma poi divenuto sempre più utilizzato e di successo.Posizionati in qualunque modello di cucina, in silenzio, eliminano ogni tipo di inquinante come cloro, calcare, metalli pesanti senza alterare lecaratteristiche naturali dell’acqua. Anche se non si vede, l’azione del processo dello strumento, però, è davvero molto efficace: elimina dall’acqua tutte le sostanze dannose, nascoste ed inquinanti per l’organismo come cloro e calcare. Questo depuratore ad osmosi inversa viene posizionato al di sotto del lavello con un rubinetto erogatore messo proprio a ridosso del lavandino. In questo modo, ogni componente della casa potrà erogare l’acqua di cui ha bisogno senza spostarsi dalla propria cucina. 

Perché sempre più persone decidono di acquistare un depuratore d’acqua?

Ci sono diversi motivi che spingono una famiglia media italiana all’acquisto di un depuratore d’acqua. Ecco i più diffusi.

  • Si beve acqua purissima: l’acqua trattata dal depuratore con processo ad osmosi inversa è 100% pura. Bere acqua priva di cloro, calcare e nitrati è di sicuro vantaggio per la salute;
  • Si cucina meglio: l’acqua depurata è preziosa in cucina per lavare frutta e verdura e soprattutto permette di cuocere pasta, riso, minestre senza gli inquinanti chimici presenti nell’acqua di cottura che con l’ebollizione si concentrano e passano agli alimenti;
  • Si salvaguarda il nostro pianeta: acquistare acqua in bottiglia significa diffondere plastica nell’ambiente. Sebbene si tratti di un materiale riciclabile questo fantomatico riciclo spesso non viene attuato. Dati statistici infatti segnalano come i nostri mari, paesaggi, animali marini siano invasi sempre più da plastica difficile da smaltire. Ebbene, evitando di acquistare le bottiglie d’acqua al supermercato si contribuisce a contenere questo grandissimo problema;
  • Si risparmia: il corso di un depuratore può essere ingente ma viene ammortizzato nel corso del tempo. Per spiegare ciò, facciamo due semplici conti: consideriamo una famiglia media italiana che acquista almeno una volta a settimana una cassa di 6 bottiglie d’acqua al valore almeno di 2 euro (ma può arrivare anche fino a 6). E consideriamo che ogni componente (3 persone) dovrebbe bere almeno due litri di acqua al giorno per stare bene con il suo organismo. Ebbene, i conti sono presto fatti. una famiglia mediamente in Italia spende da 250 a 350 euro l’anno per l’acquisto di acqua in bottiglia. Con un investimento minore si possono avere in casa ottimi impianti in grado di erogare acqua senza limiti di utilizzo. In questo caso, l’acqua non si acquista più ma la si beve pura e sana dal proprio rubinetto di casa.

Acquistare un depuratore dell’acqua conviene, quindi?

In linea di massima .Non a caso la vendita di questo elettrodomestico ha subito un vero e proprio boom negli ultimi anni nel nostro Paese. Ma è bene ricordare che comunque tutto dipende molto dalle proprie esigenze. I vantaggi sono senza dubbio molteplici.Il depuratore permette di utilizzare acqua purissima non solo per bere ma anche per cucinare.

Potrebbe interessarti anche: , Quanto si risparmierebbe con un’auto a noleggio a lungo termine? , Fai da te: come cambiare le serrature dei propri mobili , Come scegliere il lavapavimenti più efficiente? , Assicurazioni auto online: come funziona la scatola nera , Italiani “bocciati” in inglese: il paese è fanalino di coda in UE