La tripla identità di Christina Ricci - Magazine

Cinema Magazine Mercoledì 3 settembre 2003

La tripla identità di Christina Ricci

Magazine - Lei è una misteriosa ragazza acchiappa-uomini. Lui fa il commesso in una biblioteca. Due vite diverse che si incontrano e si scontrano: non sarà facile per lui, Frank, tenersi stretta la donna della sua vita, Miranda.

In Tripla identità, sugli schermi dal 22 agosto, Christina Ricci è perfetta nel ruolo della truffatrice maliarda, dai mille volti. Frank è interpretato da John Simm, attore inglese già protagonista di Human Traffic (1999). Nei panni dei malviventi troviamo John Hurt, quello di Alien e di Contact, e l'ex "agente Cooper" di Twin Peaks, Kyle MacLachlan.

Notevole la scelta dei protagonisti: volti dai tratti non comuni, espressione già essi stessi dei sentimenti e dei caratteri del personaggio. E infatti sono molte le inquadrature "non convenzionali" che immortalano una bocca, un fianco o, spesso, i piedi nudi di Miranda.

E la vera star è proprio lei, Christina, che si conferma "cattiva ragazza" per eccellenza del cinema hollywoodiano. A plasmarla è, questa volta, il regista esordiente Marc Munden, in una coproduzione Germania-Inghilterra. Il film vuole essere una storia d'amore (e sesso) sui generis che, da un lato, colpisce per le belle trovate registiche di Munden e per alcune "frasi romantiche ad effetto" (la Ricci è paragonata alla madonna), ma che non riesce del tutto a raggiungere i suoi obiettivi: non tutti i personaggi sono credibili (MacLachlan è al limite del macchiettistico nel ruolo del "cattivissimo").

Buona la prova della Ricci e di Simm: l'amore senza riserve tra i due personaggi è alla base della buona riuscita dell'opera.
Belle le musiche, opera di Murray Gold, capaci di creare un'atmosfera noir che, altrimenti, nel film in sè sarebbe mancata.

Potrebbe interessarti anche: , Cena con delitto: omaggio ad Agatha Christie al cinema , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia