Magazine Lunedì 25 agosto 2003

Libera la Karenina che è in te

Il riferimento del titolo è impegnativo. Karenina è l'eroina per eccellenza, personaggio letterario che incarna una donna passionale e tragica allo stesso tempo. Un'eroina senza tempo. O magari fuori dal tempo. Così, in un'epoca, come quella attuale, nella quale la tendenza generale è alla banalizzazione e all'appiattimento, l'afflato romantico della protagonista spicca in maniera singolare.

Libera la Karenina che è in te è il racconto di una storia d'amore, "una grande storia d'amore", sostiene l'autrice, . Ma è anche un libro che fa i conti con una realtà nella quale residui tolstojani si fondono con l'epica da telenovela, nella quale il feuilleton ottocentesco si riscopre in chiave farsesca. Allora il desiderio della protagonista (della quale non sappiamo il nome: è semplicemente un personaggio simbolico, così come il soldato e il ragazzo attorno ai quali ruota la vicenda) di realizzarsi come personaggio tragico si risolve nel grottesco. Del resto una risoluzione tragica avrebbe necessitato una controparte virile che non c'è: gli uomini del romanzo sono indecisi, incapaci di prendere in mano la situazione, troppo legati alle convenzioni e alle proprie titubanze.

L'autrice si trova a rasentare il bilico del kitsch e del surreale con una scrittura inventiva e spumeggiante, eppure estremamente consapevole. La Matteucci si premura di non ridurre l'amore frustrato per vocazione della donna a storiella da fotoromanzo. Costruisce un romanzo a specchio da leggersi su più livelli: il contrasto tra il vitalismo della protagonista e l'insipienza dei suoi cavalieri ripropone su un piano di relazioni individuali il contrasto "spirituale" tra lo spirito dell'Africa primordiale e l'occidente un po' ottuso e presuntuoso nelle sue missioni umanitarie e di pace.
di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

The End of the Tour Di James Ponsoldt Drammatico U.S.A., 2015 Nel 1996, poco dopo la pubblicazione del rivoluzionario romanzo Infinite Jest, l’acclamato autore David Foster Wallace concede un’intervista di cinque giorni al giornalista David Lipsky, inviato dalla rivista Rolling Stone. Con il passare... Guarda la scheda del film