Viaggi Magazine Giovedì 27 dicembre 2018

Viaggio a Cipro, isola dell'estate senza fine. Ecco cosa vedere

© Mariarosaria Bruno
Altre foto

Magazine - Dalle sue acque, secondo il mito, è emersa Afrodite. La dea della bellezza e dell’amore non poteva che nascere qui, tra le onde cristalline e le sfumature calde di Cipro. L’isola più a est del Mediterraneo, terza per grandezza dopo la Sicilia e la Sardegna, è il luogo perfetto per trascorrere una vacanza all’insegna dell’arte e del relax, della natura e dell’esplorazione. Il clima è mite tutto l’anno, con una temperatura media di 12 gradi a gennaio, un autunno che riserva punte di 30 gradi a ottobre e picchi ancora più alti nei mesi estivi. Quello cipriota, insomma, è il primo e l’ultimo mare dove tuffarsi nell’arco dei dodici mesi, per un’estate senza fine.

Viaggiare per le strade di Cipro significa imbattersi in un entroterra rurale, fatto di piccoli borghi e paesini, ma anche in città vivaci e litorali con località balneari animate. Tappa da non perdere è Nicosia, la capitale, l’unica del Vecchio Continente divisa in due, come tutta l’isola: è un’esperienza inedita raggiungere il check-point che dal 1974 separa la città tra la parte sud, greco-cipriota, appartenente all’Unione Europea, e la parte nord turco-cipriota. Un po’ come Berlino prima della caduta del muro, Nicosia è attraversata dalla cosiddetta linea verde che divide in due l’isola. Guardare oltre il confine è come tornare indietro al 1974: la zona neutra conserva intatti i negozi e gli oggetti abbandonati in quei giorni.

Sempre a Nicosia, per ammirare un tesoro di affreschi del 1772, tappa d’obbligo è la Cattedrale di San Giovanni Battista e l’attiguo Museo bizantino, uno scrigno di preziose icone. Chi è in cerca di benessere, invece, non può non provare l’hammam Omerye, nel centro storico: un luogo dove sembra viaggiare nel tempo, risalente al periodo ottomano. Costruito verso la fine del 1500, conserva ancora l’imponente cupola, la panchina poligonale in marmo e i canali scolpiti con le acque correnti delle fontane tradizionali. Ma tutta la città vecchia merita una passeggiata, per ammirare i resti delle antiche e imponenti mura veneziane, oltre alle stradine pedonali dove imbattersi in botteghe di artigianato tipico. L’idea per un souvenir? Il pizzo di Lefkara, patrimonio Unesco: prende nome dal borgo dell’entroterra dove è nato, nei pressi della città di Larnaka. La leggenda vuole che siano state le donne veneziane a insegnare alle cipriote questa particolare lavorazione.

Un tuffo nel blu? La zona di Ayia Napa, nella parte sudorientale di Cipro, è perfetta: un susseguirsi di resort affacciati sul mare, dalla vivace nightlife. Tra questi, l’Adams Beach Hotel propone un mix completo di musica, animazione, piscine, aree verdi e ristoranti. Tutto a un passo dalla celebre Nissi Beach, una spiaggia che si trova di fronte a un isolotto raggiungibile a piedi, durante la bassa marea. Il consiglio? Una nuotata all’ora del tramonto, quando è uno spettacolo ammirare il cielo aranciato e il calar del sole tra le limpide e calme acque locali. In zona, poi, Makronissos Beach è un altro must: se amate le sfumature caraibiche della sabbia bianca e del mare turchese è il litorale che fa per voi. Un vero paradiso.

A proposito di mare, una delle migliori esperienze da non perdere a Cipro è la visita ai luoghi dove secondo la mitologia è nata Afrodite: la leggendaria spiaggia di Petra tou Romiou, nella parte sudoccidentale, offre un suggestivo colpo d’occhio: le imponenti rocce da cui è nata la dea della bellezza emergono tra pennellate di azzurro, in un luogo che pare fuori dal tempo, come immortalato dalla tela di un pittore. Ma il tuffo che non si dimentica più è quello che si fa nei Bagni di Afrodite, una località vicino Polis, a nord-ovest di Pafos. Il suggerimento è quello di salire su una delle imbarcazioni private disponibili nel porticciolo di Latsi e farsi trasportare lungo tutta la costa per un boat trip da favola. Durante il tragitto, circondati dai colori di una natura rigogliosa, ci si domanda increduli se si tratta di mare o di piscina. In zona, si dorme all’Anassa Hotel-Thanos di Polis, una struttura elegante, circondata dal verde, dove vivere un soggiorno all’insegna del lusso e del relax, con meravigliose aree dedicate al benessere.

Anche i patiti di archeologia a Cipro sono più che accontentati. È un’immagine spettacolare quella che offre l’anfiteatro di Kourion, a ovest di Limassol, vivace cittadina che merita una passeggiata e che ospita una bella marina super attrezzata per gli yacht lunghi oltre i 108 metri. Nel sito archeologico di Kourion sono perfettamente conservati i resti dell’antica città con una spettacolare pavimentazione a mosaico. L’anfiteatro - ben 2 mila posti a sedere con incantevole vista sulla baia di Episkopi - a seconda dei periodi ospita rappresentazioni e performance teatrali, mentre i resti dell’antico centro abitato mostrano i bagni pubblici, le terme e le vasche con una grande piscina ottagonale.

Altra tappa fondamentale, poi, è Pafos. La città si trova in un punto strategico per gli spostamenti e ospita l’aeroporto internazionale. Si dorme al CBHotels- Athena Beach Hotel, tra palme e piscine, mentre di giorno si possono visitare i famosissimi mosaici del parco archeologico, un’area che conserva i resti dell’antica città greco-romana, tutelata come patrimonio Unesco. I mosaici, risalenti al 200 d.C., sono conservati benissimo: si rimane davvero incantati di fronte a meraviglie come la rappresentazione delle quattro stagioni, con decori tridimensionali che sembrano appartenere all’epoca contemporanea. Nell’area si possono osservare i resti di ben quattro ville: la casa di Dioniso, la casa di Aion, la casa di Teseo e quella di Orfeo. Il consiglio? Visitare il sito al mattino, per trovare la luce migliore e ammirare l’area in tutta la sua bellezza.

Se poi questo camminare e girovagare vi mette fame, nessun problema: la gastronomia di Cipro è altrettanto allettante e stuzzica con vini e frutti locali come il pomelo, abbondanti meze di carne e di pesce e con il mitico Cyprus breakfast, la colazione tradizionale con pane, olive e halloumi, il tipico e gustoso formaggio insaporito con la menta, spesso proposto alla griglia. La grande bellezza prende anche per la gola.

Come arrivare a Cipro? L'isola è raggiungibile con voli dai più importanti aeroporti italiani. Tra le compagnie che collegano l'Italia a Cipro ci sono Ryanair, Easyjet, AlitaliaCyprus Airways. Per ulteriori informazioni e approfondimenti, visitare il sito Visit Cyprus.

Potrebbe interessarti anche: , Mete da vedere nel 2019 del New York Times: Golfo Paradiso al 25° posto , Viaggio in Giappone, la guida per partire: itinerari, cosa visitare e come prenotare , Viaggio in Irlanda: 5 cose bizzarre che dovresti sapere prima di partire , Tra paesaggi da mille e una notte, tradizioni antiche e calorosa ospitalità: le vie di Fez e il blu di Chefchaouen , Il Natale sta arrivando! Parti alla scoperta dei mercatini della festa più magica dell'anno

Fotogallery

Oggi al cinema

Mia e il leone bianco Di Gilles de Maistre Drammatico 2018 Mia è una quattordicenne che vive in Sudafrica insieme ai genitori. Fin da piccina ha giocato con un cucciolo di leone bianco di nome Charlie costruendo una splendida amicizia con l'esemplare. Un giorno Mia scopre che il padre vuole vendere Charlie... Guarda la scheda del film