Crociere sul Nilo, il modo migliore per visitare l'Egitto - Magazine

Crociere sul Nilo, il modo migliore per visitare l'Egitto

Attualità Magazine Venerdì 28 dicembre 2018

© Pixabay

Magazine - Ogni fiume ha una storia da raccontare, e questo vale anche per il Nilo, il secondo fiume più lungo del mondo, che ha visto nascere una delle civiltà più importanti e affascinanti, quella egizia. Non stupisce, quindi, che uno dei modi migliori per visitare l'Egitto sia proprio farlo intraprendendo una crociera sul Nilo.

Percorrere le sponde di questo fiume vuol dire attraversare la storia di questo paese unico, ammirarne i monumenti millenari e gli splendidi panorami (i tramonti sulle acque del Nilo lasciano senza fiato per la loro magica bellezza), e respirare un'atmosfera senza tempo. Sulle rive del Nilo, infatti, la vita si svolge come cinquemila anni fa: i contadini arano la terra con aratri trainati da buoi, vivendo con le loro famiglie in case tradizionali fatte di mattoni e fango.

Le crociere sul Nilo si svolgono con le tradizionali feluche, le tipiche imbarcazioni a vela egiziane. Nelle acque tra Luxor e Aswan, il posto in cui si trovano i monumenti meglio conservati, ogni giorni oltre 280 navi salpano per portare i turisti a visitare le meraviglie dell'Egitto. Le mete sono tantissime: Luxor, Karnak, Kom Ombo, Edfu, Dendera, e la Valle dei Re.

Le crociere solitamente durano dai tre ai sette giorni, e sono una meta imprescindibile di qualunque viaggio nella regione. Il periodo migliore per intraprenderne una è tra Ottobre e Aprile, quando il clima non è troppo caldo. Ad Aswan ed a Luxor, infatti, il caldo può essere davvero insopportabile, ed è quindi necessario evitare i mesi estivi che vanno da giugno ad agosto, quando la temperatura arriva ai 40 gradi.

Come già detto, le crociere si svolgono fra Aswan e Luxor. Anche se l'Egitto è un paese ricchissimo di monumenti e di storia, questo itinerario garantisce di poter visitare i posti più belli, e le attrazioni più conosciute.

Sicuramente la più spettacolare è la Valle dei Re. E' qui che si trovano le piramidi, le monumentali tombe dei faraoni famose in tutto il mondo. Costruite durante il Nuovo Regno, più di tremila anni fa, si trovano vicino Luxor, e offrono uno spettacolo impareggiabile. E' anche possibile visitare la tomba di Tutankhamon, il faraone bambino divenuto famoso per il mistero della sua morte e per il ritrovamento della sua suntuosa maschera funeraria (che si trova al museo del Cairo) completamente in oro e pietre preziose.

Continuando nella navigazione si arriva al tempio di Karnak, il più grande del mondo, costruito e ampliato nel corso di ben milletrecento anni per testimoniare la potenza dei faraoni e dedicato al dio Ra. Visitarlo equivale a intraprendere un vero e proprio viaggio nel tempo: le diverse parti del complesso sono infatti state costruite nel corso di differenti dinastie, separate a volte da secoli.

Il tempio di Philae venne costruito invece in onore della dea Isis, ed è uno stupendo esempio dello stile classico architettonico dell'antico Egitto. Il tempio ha avuto una storia travagliata, e venne addirittura spostato dalla sua postazione originaria, sull'isola di Philae, nell'isola di Agilkia dopo l'alluvione del lago Nasser. Di notte, tra le colonne del tempio si tiene uno spettacolo di luci straordinario, che vale assolutamente la pena ammirare.

Altra meta imprescindibile per una crociera sul Nilo è il tempio di Luxor. Dedicato ad Amon Ra, il tempio si erge vicino quella che era l'antica città di Tebe. Qui è possibile ammirare  non solo la struttura templare vera e propria, ma anche le grandi statue dei faraoni che presero parte alla sua costruzione, fra cui quella di Ramses II. Inoltre, nel cortile del tempio si erge una magnifica moschea, costruita nel periodo della dominazione araba.

Insomma, una crociera sul Nilo è un'esperienza straordinaria. Navigare il fiume a bordo di una feluca, mentre sulle rive si ergono alcuni dei monumenti più belli dell'Egitto è forse il modo migliore per vivere questo paese pieno di storia e di atmosfera.

Potrebbe interessarti anche: , Open Innovation: l'innovazione come chiave di sviluppo del business , Un gesto per l’ambiente che ti fa risparmiare: gli smartphone ricondizionati , GoDaddy e i GoWebinAr, Valentina Falcinelli spiega come dare personalità al proprio brand , Su Farmaciauno sempre più richiesti gli integratori per lo sport , Home office, la postazione perfetta e i suoi accessori