L'Arena si fa strada - Magazine

L'Arena si fa strada

Concerti e Nightlife Magazine Mercoledì 30 luglio 2003

Magazine - Quando gli Etnotindi incontrano gli . Succede a New York: Steve Piccolo si ritrova a suonare con Marco Tindiglia. I due si piacciono, e l’idea di suonare insieme nasce da sé.
Steve Piccolo è un americano che oggi vive e lavora a Milano. La sua musica è sperimentazione, tanto che da anni Steve raccoglie suoni campionati in giro per il mondo e li trasforma in musica: «Da Tokyo a New York, da Milano a Londra. Ogni città è caratterizzata da rumori differenti».

Marco Tindiglia e la sua band regalano, invece, suoni afro-cubani, tra percussionisti dell’Isola del Che (come Irian Lopez Rodriguez) e cantanti che spesso hanno suonato là (Esmeralda Sciascia e Marco Fossati). Poi ci sono Jimmy Weinstein, un newyorkese oggi stabilitosi a Recco (!) e Riccardo Barbera, che lavora anche per il teatro.
Il gruppo di professionisti si è unito per un'occasione del tutto particolare: l’esibizione insieme a Steve Piccolo e alla sua band (composta da Gak Sato, Luca Gemma e Massimo Falascone) al Porto Antico l’1 agosto, nella splendida cornice dell’Arena del Mare.
Lo spettacolo, che avrà inizio alle 21.00, è gratuito. In programma un mix di canzoni a due voci e di improvvisazioni: «Prevedo momenti di puro delirio», dice Steve, «il mio obiettivo è quello di ricollegare la musica alla vita quotidiana. L’arte esiste se c’è il pubblico, ma da almeno vent’anni non c’è più un legame forte tra la musica e gli spettatori».

E Steve ha raccolto, per l’occasione, suoni campionati nella nostra città: «Soprattutto quelli del Porto e del centro storico», spiega Steve entusiasta, «li utilizzerò nel corso del concerto genovese, e forse il pubblico li riconoscerà». Sono suoni diversi da quelli della sua New York, fatta di traffico, vento e di quelle zone “di confine” che rendono tanto affascinante una registrazione: «Parlo, ad esempio, del confine tra la campagna e la città, tipico di Milano. Così il nastro coglie un treno in corsa da un lato, e gli uccellini che cinguettano dall’altro». Ma esiste un rumore che è tipicamente italiano: «quello dei motorini: non lo sopporto!».
Una curiosità: Steve è anche responsabile degli eventi musicali legati alla mostra Super Warhol, curata dal critico Germano Celant, che sarà visitabile fino al 31 agosto a Montecarlo, nell’Espace Ravel del Grimaldi Forum.

Nella foto in alto: The Expedition, in basso Marco Tindiglia

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!