Magazine Mercoledì 27 giugno 2018

«Mi sento più uomo che donna, sarò lesbica?», i dubbi di una ragazza

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Magazine - Buonasera,

volevo un parere relativo alla mia sessualita: premetto che sono ancora vergine, ma da un po di tempo sono attratta sessualmente dalle donne. Mi piace e mi eccita moltissimo il corpo femminile. Per quanto riguarda l'uomo mi piace, ma sessualmente non mi eccita: sono lesbica? Cosa posso fare per capirlo? oltre a fare esperienza, chiaramente.

Quello che posso dire riguardo la mia attuale situazione è che continuo ad accorgermi e sopratutto a sentire che mi identifico nella figura maschile.

Inoltre le donne mi eccitano e mi incuriosiscono dal lato sessuale e anche un po emotivo, con gli uomini, invece, non ho attrazione sessuale anche se mi trovo benissimo con loro, anzi sono piu a mio agio in compagnia dei maschi e non in compagnia femminile.

Buongiorno,

dopo tante persone, sia uomini sia donne, che mostrano un'inesistente e inutile paura, all'ipotesi assai remota, di poter essere omosessuali, ecco una ragazza che, molto serenamente si interroga, pacatamente, sulla propria propensione verso persone del proprio sesso - e anche se è sempre difficile essere sicuri solo in base a una storia di poche righe - credo che effettivamente, in lei sia molto forte l'attrazione verso le persone del suo stesso sesso, così com'è altrettanto forte la sua propensione a  rivestire, nei loro confronti un atteggiamento decisamente maschile. In altre parole lei ha un'identità sessuale come donna ed ha un orientamento sessuale verso le altre donne, nei confronti delle quali, preferisce avere un ruolo da uomo.

Allo stesso tempo lei appare curiosa, ma non sembra particolarmente turbata da ciò. Ed è interessante notare come, chi ha paura di essere omosessuale, in realtà, non ha reali orientamenti verso il proprio sesso ma, piuttosto, dimostra di essere in crisi e di avere dei forti dubbi, in generale, su se stesso e sulle proprie capacità relazionali. Lei invece, se mai, più che avere dei problemi intrapsichici, ovvero con se stessa, potrebbe avere dei problemi di relazione e di inserimento all' interno di una società che non è ancora cosi aperta alle varie possibilita di orientamenti e di relazioni omosessuali.

Vorrei terminare con un mito tratto da Aristofane (450 a.C.): In origine gli esseri umani erano di tre specie. Tutte e tre perfettamente  tonde. Avevano quattro braccia, quattro gambe e due teste, che guardavano in direzioni opposte. Avevano anche due sessi. Alcuni avevano due sessi maschili, altri due sessi femminili e altri ancora (gli ermafroditi) un sesso maschile e uno femminile. Ma si sentivano perfetti e per questa loro presunzione, Zeus li punì tagliandoli a metà e spargendoli nel mondo.Da allora, ogni metà per sentirsi compiuta cerca la sua altra metà. A volte dello stesso sesso,  altre volte del sesso opposto. E contando che la Grecia è la culla della nosta cultura occidentale, questo mito antico di quasi duemilaquattrocento anni, fa riflettere.
Buona Estate

Dott.Marco Emilio Ventura
Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo
Genova

di Marco Ventura

Potrebbe interessarti anche: , «Il mio ragazzo guarda film porno, ma non fa sesso con me» , Paura di sposarsi: i dubbi di una ragazza, la risposta dello psicologo , «Ho chiamato il mio compagno con il nome del mio ex: Cosa c'è che non va?» , Una donna ossessionata dal pensiero di essere lesbica chiede aiuto: il consiglio dello psicologo , «Mamma secondo te sono lesbica?»: la domanda di una figlia i dubbi di una madre

Oggi al cinema

Tre volti Di Jafar Panahi Drammatico Iran, 2018 Quando riceve il video di una giovane che implora il suo aiuto, la famosa attrice Behnaz Jafari abbandona il set e insieme Jafar Panahi si mette in viaggio per raggiungere la ragazza. Il film è stato premiato al Festival di Cannes. Guarda la scheda del film