Cinema Magazine Giovedì 21 giugno 2018

Ralph spaccatutto: il sequel ad Annecy 2018 e al cinema

Magazine - Venerdì sotto il segno Disney al festival del cinema d’animazione di Annecy 2018. In mattinata Kira Lehtomaki, responsabile dell’animazione, e Josie Trinidad, responsabile dello storyboard, hanno parlato della produzione di Ralph spacca internet  di Phil Johnston e Rich Moore seguito del film del 2012 Ralph Spaccatutto.

Il film è ambientato a sei anni di distanza dalla prima pellicola. Ralph è sempre il cattivo del videogioco Felix Aggiustatutto, mentre Venellope con Schweetz è ancora una delle competitrici di kart in Sugar Rush, ma quando la sala giochi chiude i due possono incontrarsi come amici dopo la giornata di lavoro. Tutto sembra quindi andare per il meglio fino a quando fa il suo ingresso nella sala giochi una nuova misteriosa attrazione il cui accesso è vietato agli altri videogiochi: il Wi-Fi.

Ralph si troverà costretto a valicare la barriera proibita per salvare il destino di Sugar Rush e della sua protagonista: infatti la console del videogioco si è rotta e se il pezzo non verrà sostituito, il gioco dovrà essere dismesso dalla sala giochi. Ralph e Venellope partono dunque per un’avventura che li porterà ad esplorare il mondo della rete.

Proprio la creazione del mondo di internet rappresenta la novità di questa pellicola. Le due autrici in sala ci ricordano come la Disney tenga molto a costruire dei mondi credibili per le loro pellicole, così per Zootropolis furono organizzate delle spedizioni in Africa, per Oceania in Polinesia e per Ralph 2.0… al One Wilshire a Los Angeles, un edificio che rappresenta l’Internet point da cui passa il più alto numero di connessioni degli Stati Uniti occidentali. L’insieme di cavi che corrono ordinatamente e in gran numero sono stati d’ispirazione per la creazione dell’ambientazione principale di questa pellicola.

Come ogni città anche Internet ha i suoi abitanti che si dividono in due tipi: i Net User, praticamente dei piccoli avatar degli utenti del mondo reale, e i Netizen, i cittadini della rete che esistono solo su internet e che aiutano i Net User a orientarsi tra i servizi offerti dalla rete. In questo immaginario il GPS è una specie di copilota che, mappa alla mano, indica la strada al Net User alla guida, mentre il motore di ricerca, con i suoi suggerimenti in tempo reale, risulta un Netizen sopraffatto dallo stress da lavoro.

Entrati in questo mondo Venellope e Ralph hanno un solo modo per trovare il pezzo di ricambio: Ebay. La piattaforma di e-commerce viene qui rappresentata come una casa d’aste in cui è possibile trovare le cose più stravaganti. I due protagonisti riescono ad aggiudicarsi l’unico pezzo disponibile facendo un’offerta economica folle di 27.001 dollari, ignari del valore e del significato dei numeri che dicono. Avranno 24 ore per pagare il debito prima di finire in sanzioni penali, ma come fare?

In loro aiuto arriva Yesss, un nuovo personaggio, un algoritmo specializzato nell’individuare tutto ciò che è alla moda, popolare e cool che li invita a realizzare un video virale e guadagnare con internet. Proprio cercando tra le cose più popolari in rete Venellope si ritrova catapultata nella stanza delle Principesse Disney, regalando alla pellicola uno dei suoi momenti più esilaranti.

Per scoprire come i nostri eroi riusciranno a uscire da questo pasticcio non ci rimane altro che correre a novembre nei cinema.

Potrebbe interessarti anche: , Bohemian Rhapsody: non la solita recensione del film sui Queen , Gli incredibili 2 e Bao ad Annecy 2018 e a settembre al cinema , Festival di Annecy 2018: vincitori e premi. C'è anche l'Italia , L'animazione impegnata al Festival Annecy 2018: da Another Day of Life a Funan , Dragon Trainer 3 al Festival di Annecy 2018, il nuovo capitolo della saga sui draghi