Magazine Mercoledì 14 marzo 2018

Sono tormentato dalla paura di diventare gay

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Magazine - Salve dottore,

anche io come ho letto da un articolo suo sono tormentato dalla paura di diventare gay: questo pensiero è molto frequente e molte volte mi butta davvero giù di morale e divento quasi apatico... i sintomi sono come quelli dei ragazzi che le hanno già scritto, però questo pensiero non riesco a scacciarlo non so cosa fare se ha qualche consiglio da darmi su come superare questo momentaccio lo accetto volentieri.

Buongiorno a lei,

Credo di aver capito che lei ha gia letto quanto ho scritto in passato in caso contrario, la invito a cliccare su Perché si ha paura di essere omosessualiA questo punto non credo che sia necessario ripetermi.

Resta il fatto che la paura e l'insicurezza hanno necessita di essere considerate e trattate seriamente.
A prescindere del tipo di paura. Ma visto che lei me lo chiede, al posto di un un consiglio, avrei , per lei, una picola provocazione. Vorrei proporle un piccolo auto test: Perche un conto è pensare altra cosa è fare.

Per una settimana deve pensare, a casa,  a dei ragazzi/uomini in tutti i modi possibili. Poi uscire di casa, provare ad approcciarne uno e magari, baciarlo. E vedere, intanto, se ci riesce e poi, eventualmente, come si sente.
La settimana dopo stesso schema, ma questa volta deve pensare, a casa, a ragazze/donne, in tutti i modi possibili e dopo, uscire di casa e tentare di approcciarne una e magari, poi, arrivare a baciarvi.

A questo punto possono succedere 4 cose:
1 Riesce ad approcciare sia gli uomini che donne e le piacciono entrambi.
2 Riesce ad approcciare uomini e le piace, mentre non le piacciono le donne.
3 Riesce ad approcciare le donne e le piace, mentre non le piacciono gli uomini.
4 Non riesce ad approcciare nè uomini, nè donne e si sente frustrato.

Nel primo caso a lei piacciono sia uomini che donne (impropriamente si definisce bisessualita)
Nel 2 caso le piacciono  piu gli uomini che le donne (ma c' è da chiarire in che ruolo)
Nel 3 caso le piacciono di piu le donne (anche se non sempre è facile capirle...) che gli uomini
Nel 4 caso  lei non ha alcun problema "sessuale" ma deve fare i conti con la sua insicurezza di base che le inibisce la capacita di intraprendere le relazioni e di superare le frustrazioni.

Ovviamente questa era una provocazione e non esiste alcun test di questo tipo.
Dunque non è necessario che lei lo metta in atto.
Ma vorrei che lei ci pensasse su. 
Perchè, in ogni caso, vivere di paura  non è un bel vivere. Ed è' proprio di questa sua sensazione che si deve liberare. E non è un problema di gusti sessuali.
Mi faccia sapere.

Dott.Marco Emilio Ventura
Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo
Genova

di Marco Ventura

Potrebbe interessarti anche: , «Credo di essere bisessuale»: il dubbio di un preadolescente, le domande della mamma allo psicologo , «Ha paura di fidanzarsi, ma non vuole perdermi: cosa devo fare?» , Perché si viene al mondo? «Ho 86 anni e ancora me lo domando» , Innamorata di un amico del suo ex fidanzato, ma non sa come dirglielo , «Il mio ragazzo guarda film porno, ma non fa sesso con me»

Oggi al cinema

Alita Angelo della battaglia Di Robert Rodriguez Fantastico 2019 Un budget da 200 milioni di dollari, un coproduttore come James Cameron, qui anche cosceneggiatore, un regista cult come Robert Rodriguez e un manga ancor più cult: Alita - Angelo della battaglia del fumettista giapponese Yukito Kishiro.... Guarda la scheda del film