Magazine Mercoledì 17 gennaio 2018

Aiuto! Il mio compagno non vuole mai fare sesso

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Magazine - Salve dottore,
vivo una relazione di quasi 1 anno col mio attuale compagno, siamo una coppia di fatto
Lo amo moltissimo, ho lasciato l'Inghilterra per trasferirmi in Italia e iniziare a vivere con lui. Inizialmente era tutto stupendo a parte qualche problema sessuale, in cui spesso mi ha dimostrato di non avere voglia.

Oggi a distanza di quasi un anno la sua voglia e diventata pari a zero e per me è davvero importante fare sesso con colui che amo. 
Io forse avrò qualche strana malattia perché sono ossessionato dal sesso, se non faccio nulla per tre giorni sento una voglia sfrenata di doverlo fare. Il fatto è che non ci manca solo il sesso, ma anche tutto il resto riguardo il sesso (parlo dei rapporti orali). 

Adesso stiamo per giorni senza concludere nulla. Ultimamente ha avuto una ragade, quindi il sesso è diminuito ancora di più. Ieri ha pensato che gli fosse passato tutto, poiché non sentiva dolore e abbiamo iniziato a creare una passione immane al punto che dopo quattro giorni si è creata una bellissima atmosfera. Ma improvvisamente, prima di iniziare il tutto si è reso conto che ancora prova dolore. 

Ci sono rimasto molto male in quel momento, ma ho subito pensato che non era mica colpa sua quindi non potevo fare niente. Però c’era una passione che non vivevamo da giorni, mi aspettavo che la voglia restasse, invece non è andata cosi, lui subito ha preso il suo telefono e ha iniziato con Facebook e Instagram, tralasciando persino di avere almeno un cavolo di rapporto orale.

Questa situazione per me è pesantissima e non so più cosa fare, ne ho parlato in passato con lui spiegando gli che pensavo non avesse attrazione sessuale nei miei confronti, ma la sua risposta è stata che non era così. 

Io però continuo a pensare che sia così, come è possibile che la passione del momento vada a finire sopra un cellulare. Mi creda ci sto davvero male e non me la sto più vivendo bene, vivo la nostra situazione sessuale malissimo. 
Ps. Io ho 24 anni e lui 31.

Sto leggendo tanti blog ultimamente e molti mi scrivono di interrompere la nostra storia, ma io lo amo e non ce la farei. 
Altri scrivono che mi tradisce, ma non credo.
Davvero non so più che fare.
Qualche consiglio?

Buongiorno Innamorato di 24 anni.
Come lei ha già visto, girando sul web, ci sono già molte persone che, a vario titolo, si prodigano nel dare buoni consigli (il che non li esime dal dare cattivo esempio). Dunque  non vorrei essere io ad allungare l'elenco dei consigli.
Resta il fatto che, se vi sono cosi tante persone interessate da questo particolare problema, allora, se non altro, vuol dire che lei non è il solo a trovarsi in questa condizione.

Ovvero a scoprire, sulla propria pelle, che amore ed attività sessuale, non sono sinonimi ma, anzi, molto spesso, seguono percorsi e ritmi e necessità soggettive, che, assolutamente, non combaciano.

Ironia della sorte, è proprio la condivisione dei tempi  e dei modi, dell' attività sessuale, assieme alla sintonia nell'intimità, che differenziano la relazione di coppia da tutti gli altri tipi di relazione. Con buona pace del fatto che, nonostante sia un’ emozione importante, spesso l' amore non basta a vicariare il sesso.

A proposito, di tempi, lei accenna ad una sua strana malattia, ma da quello che racconta,  non mi verrebbe da definirla una malattia e men che meno, una malattia strana. Più banalmente, lei ha molta più voglia di fare sesso, di quanta non ne abbia il suo, amato, partner. E visti i tempi che dichiara (circa ogni tre giorni) e a sua giovane età, questa sua esigenza non è una stranezza, ma, nel momento che il suo partner  non condivide lo stesso interesse, diventa, necessariamente, un notevole problema di coppia. (In effetti è più insolito che sia il suo partner a non averne mai voglia). 

Dunque l' impasse è che, sul sesso avete due  punti di vista molto diversi e questo è un problema che non ha poi cosi tante ipotesi di soluzione:  o riuscite a parlarne ed a trovare un equilibrio tra le vostre due esigenze, oppure è molto probabile che la vostra storia, come coppia, andrà incontro ad una fine più o meno rapida e più meno dolorosa.

Capisco che lei, da innamorato, non riesca ad accettare che questa storia, possa finire. Ma allo stesso tempo lei ha 24 anni (e lui pochi di più) e sono io, dal mio punto di vista, che non riesco ad immaginare come sia possibile che riusciate ad essere felici assieme per i prossimi 10 anni, (o anche i prossimi 10 mesi) senza aver trovato una intesa sessuale, soddisfacente, per entrambi.

E visto che siamo appena in gennaio la saluto con  il banalissimo: Anno Nuovo... Vita Nuova!
Ci pensi. E parlatene!

Auguri

Dott.Marco Emilio Ventura
Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo
Genova

di Marco Ventura

Potrebbe interessarti anche: , «Mamma secondo te sono lesbica?»: la domanda di una figlia i dubbi di una madre , «Preferisco stare con le mie amiche anziché con il mio ragazzo: Cosa mi succede?» , Paura di essere omosessuale, lo sfogo di un ragazzo e la risposta dello psicologo , «E se fossi lesbica?»: forse è solo paura e ipocondria , Doc Omosex? Forse è solo ipocondria

Oggi al cinema

Un affare di donne Di Claude Chabrol Drammatico Francia, 1988 Guarda la scheda del film