Concerti Magazine Martedì 17 giugno 2003

REGINA CARTER

Paganini: After a Dream

REGINA CARTER: “PAGANINI: AFTER A DREAM”

Affiancata da collaboratori fidati, gli stessi con i quali si esibisce dal vivo, come il pianista Werner “Vana” Grieg e la percussionista cubana Maira…, peraltro già suoi compagni di viaggio nei precedenti lavori da solista (“Regina Carter”, “Rhythms of the heart”), Regina Carter abbandona per un attimo gli stilemi dichiaratamente jazz e affronta un repertorio ibrido, certamente meno dissonante rispetto alla naturale inclinazione dello strumento da lei utilizzato: il Guarnieri del Gesù, celeberrimo violino appartenuto al nostro Niccolò Paganini e suonato dalla violinista di Detroit nel dicembre di due anni fa, durante un’applaudita performance tenutasi a Genova al Teatro Carlo Felice.
In quell’occasione la Carter imbracciò, non senza sincera commozione e reverenziale timore, lo storico Cannone, ricavandone note ora spesse, ora vibranti, regalando alla platea un singolare ed unico connubio tra una musica afroamericana e musica classica.
Il magico incontro tra lo strumento e la musicista l’inverno scorso si è ripetuto, questa volta per lasciare una duratura testimonianza, quando la Carter è tornata a Genova per incidere “Paganini: after a dream”.
Questo disco è certamente un album di confine, che coniuga l’esperienza di una anima sensibile e virtuosa, impregnata di scale minori e accordi di settima, come quella della Carter, con il suono possente e oscuro del Cannone di Paganini che, recentemente restaurato, restituisce finalmente la magia che storicamente gli appartiene.
Con questo ambizioso lavoro, patrocinato dal Comune di Genova, la Carter si pone a metà strada tra jazz e classica, sconfinando in entrambi i campi ma senza prendere una direzione precisa.

Regina Carter - “Paganini: after a dream”
Verve, distr. Universal Jazz, 2003.
Prezzo Fnac: 19,10 Euro

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Shark Il primo squalo Di Jon Turteltaub Azione U.S.A., 2018 Un sommergibile oceanico – parte di un programma internazionale di osservazione sottomarina – viene attaccato da un’imponente creatura che si riteneva estinta e che ora giace sul fondo della fossa più profonda del Pacifico...... Guarda la scheda del film