Concerti Magazine Martedì 17 giugno 2003

fnac_no_title

Magazine - FNAC PER LA MUSICA

La Fnac continua la sua battaglia decennale contro l’IVA al 20% che grava ingiustamente sulla musica e che vorrebbe fosse invece equiparata a quella degli altri prodotti culturali che ne sono esenti, o godono di un’IVA ridotta. Una iniziativa di sensibilizzazione del grande pubblico, un evento unico per la discografia e la vendita dei dischi.

La Fnac, realtà sempre più importante nell’alleanza per la valorizzazione del patrimonio musicale nazionale ed internazionale, dedica un intero weekend alla musica, dal 20 al 22 giugno per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’abbassamento dell’IVA sui dischi.
Da sempre a livello europeo il disco è fiscalmente considerato come bene di lusso (IVA al 20%), invece che come bene culturale: la Fnac amplifica questa “aberrazione fiscale” - da tempo all’attenzione delle autorità italiane ed europee - e la combatte attraverso alcune azioni mirate, volte all’abbassamento del prezzo del disco.
Per questo motivo Fnac ha promosso una petizione con la quale gli artisti come il grande pubblico richiedono ufficialmente l’abbassamento dell’IVA sul disco, con lo slogan “ Perché un disco di Mozart o di De Andrè è tassato al 20%, mentre quando acquisto la loro biografia è tassata al 4%? Date uno statuto culturale al disco riducendo l’IVA e io acquisterò più musica! ”.

Come gesto concreto in questi 3 giorni Fnac sconterà a tutti i suoi clienti l’IVA su tutto il repertorio discografico (CD, VHS e DVD musicali).


In questo weekend simbolicamente dedicato alla musica nei diversi Forum avranno luogo showcase, incontri con artisti, dibattiti -tutti ad ingresso libero e gratuito- con artisti affermati e talenti emergenti.

Scopri la programmazione artistica della tua Fnac per la Festa della musica sul sito www.fnac.it

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

L'uomo che rubò Banksy Di Marco Proserpio Documentario 2018 È il 2007. Banksy e la sua squadra si introducono nei territori occupati e firmano a modo loro case e muri di cinta. I palestinesi però non gradiscono. Il murales del soldato israeliano che chiede i documenti all'asino li manda su tutte... Guarda la scheda del film