Magazine Martedì 6 maggio 2003

La Signora Dalloway

Magazine - In La signora Dalloway (Oscar Mondadori, Milano, 1989), Virginia Woolf scrive:

(Giugno aveva dischiuso ogni foglia sugli alberi. Le madri di Pimlico davano il seno ai loro marmocchi. I fattorini coi plichi andavano dalla Marina all’Ammiragliato. Arlington Street e Piccadilly sembravano infuocare l’aria del parco, e ardentemente, brillantemente ne sollevavano le foglie su ondate di quella divina vitalità tanto cara a Clarissa. Ballare, cavalcare era stata sempre la sua passione).

Nicla Vassallo (ricercatrice di Filosofia all'Università di Genova ed esperta di filosofia angloamericana. Ha recentemente curato, assieme a Franca D'Agostini, il volume , edito da Einaudi).

Vedi anche:
Leggi l'articolo ,
Leggi l'articolo ,
Leggi l'articolo ,
Leggi l'articolo ,
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo
Leggi l'articolo











e le interviste

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male

Oggi al cinema

Gloria bell Di Sebastián Lelio Drammatico 2018 Gloria Bell ha cinquant'anni, un marito alle spalle e due figli che non hanno più bisogno di lei. Dinamica e indipendente, canta in auto a squarciagola e si stordisce di cocktail e di danza nei dancing di Los Angeles. Una notte a bordo pista incrocia... Guarda la scheda del film