Magazine Sabato 26 aprile 2003

Gli aerei non convergono, collidono

Magazine - È il giorno dopo l’ultimo, quell’ultimo che tutti provano sempre a dimenticare, trovando scuse strane, inventando subito qualcosa da fare o da festeggiare.

In una natura pasticciata con un verde pisello saturo, resto immobile di fronte al mare, lui calmo, io pure, non un’onda, lui, non un movimento del corpo, io. Gabbiani stufi hanno smesso di tuffarsi, si sono rotti i coglioni, preferiscono il cibo in scatola.

Senza alcuna fatica, lo sguardo perso, arrivato sul bordo estremo del burrone d’acqua salta in alto, al piano di sopra, da dove non vengono rumori. Lì incontra sette solchi di aeroplani, tutti e sette convergono nello stesso punto… deve essere troppo distante perché si senta lo schianto.

Filo Q

di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , La regola del lupo: un omicidio sul Lago di Como. L'ultimo libro di Franco Vanni , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male

Oggi al cinema

Room Di Lenny Abrahamson Drammatico Irlanda, 2015 Jack vive nella stanza. La stanza è la sua casa. Il lavandino, il lucernario, la lampada sono i suoi amici. E Ma' è sempre con lui. La notte, quando irrompe Old Nick per infilarsi nel letto di suo madre, Jack sta nascosto nell'armadio, ma... Guarda la scheda del film