Magazine Domenica 30 ottobre 2016

Raccontare una vita attraverso gli innamoramenti: il fumetto di Simeone

Diciottovoltevirgolatre

Magazine - Raccontare una vita attraverso gli innamoramenti è l’idea sulla quale si poggia il sostanzioso lavoro di Stefano Simeone dal titolo diciottovoltevirgolatre (Il tonno, la tigre, il tempo) /ed Bao pubblishing 314 pp, 22 euro - Acquista su Ibs).

La protagonista di questo racconto è Francesca. La incontriamo nel giorno nel quale si innamora la prima volta. Condividiamo la sorpresa, guardiamo attraverso i suoi occhi immagini confuse e voci non distinguibili. Poi i suoi occhi, le sue braccia incontrano, appena nata, gli occhi e le braccia di sua mamma.

La prima cosa che colpisce di questo volume è come colori e forme cambino continuamente. Quello che Simeone mette nel volume è una vita intera fatta di sogni che diventano ambizioni, poi speranze e infine rimpianti ma non solo; assieme alle cose perse c’è anche la consapevolezza di quelle conquistate, e quel 18,3 diventa il bilancio di una vita nella quale è facile riconoscersi.

I colori. Sono le stagioni della vita, ma anche gli stati d’animo che li accompagnano, ansie e paure, soddisfazioni e sfide perse. Francesca viene presentata al lettore senza filtri, con tutte le sue fragilità esposte; non assistiamo alla sua idealizzazione. Francesca non è un paradigma e proprio per questo è viva.

Con Francesca messa al centro della sua vita incontriamo anche altri bambini che poi diventano adolescenti e poi uomini e donne, che smettono di essere figli per diventare genitori. Molte le pagine che costringono a ricominciare, perché talmente ricche che un solo passaggio non basta.

E poi gli amori. La mamma, il primo bacio, la prima casa, il primo ragazzo per la vita e poi il secondo, il terzo, il quarto, tutti amori sinceri eppure incompleti agli occhi di una ragazza che si innamora, sempre, ma non riesce a rimanere in quello stato, come fosse sempre proiettata verso la tappa successiva.

Tratto e colori consentono a Simeone una continua ricerca. Il bianco e nero che diventano colori che vengono mano a mano declinati, separati e riuniti. Alcune pagine sono morbide, altre dure. Alcune pagine hanno colori che coinvolgono, altre respingono.

Tratto e colore sposano appieno la scrittura che li accompagna; molto curati i dialoghi, estremamente realisti, per permettere di apprezzare tutti i personaggi, gli amici di una vita per Francesca, messi in scena.

Francesca, a seconda delle età, è figlia, compagna di classe, amica fidanzata, amante, ancora amica e poi madre, nonna, ricordo. È una donna alla quale si vuole bene nonostante sia volubile – fragile, perennemente innamorata e insicura – e sia abituata a rispondere in prima persona per ogni scelta. Maestosa la parte nella quale per la decisione più importante di tutte ha in mano una manciata di minuti e la consapevolezza di non avere i mezzi per scegliere, solo il cuore per farlo nel modo giusto.

Mano a mano che la lettura avanza e ci si avvicina alla conclusione si arriva a percepire Francesca come una persona viva, come fosse conosciuta da sempre e lo stesso è per i suoi compagni di viaggio; perché se è vero che Francesca è la ragazza di cui ci si innamora, è anche vero che Martina, più saggia, è l’amica a cui affidarsi mentre i suoi amici sono ottimi compagni di bevute.

Conoscendola comprendiamo che il suo appuntamento rimandato con Parigi è metafora dei sogni che abbiamo e la forza che mettiamo nel realizzarli. Arrivati all’ultima tavola, infine, si vede chiaro il senso delle cose, delle scelte, del destino che percorre la protagonista e che, da lettori, percorriamo con lei.

Inevitabile e intensa, a quel punto, sale la lacrima che ci coglie quasi inaspettata, ma che è parte del racconto stesso. La firma apposta ad una vita intera vissuta in poco più di trecento tavole e in diciottovolte. Virgola tre.

di Francesco Cascione

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Searching Di Aneesh Chaganty Thriller U.S.A., 2018 Dopo che la figlia sedicenne di David Kim scompare, viene aperta un'indagine locale e assegnato un detective al caso. Ma 37 ore dopo David decide di guardare in un luogo dove ancora nessuno aveva pensato di cercare, dove tutti i segreti vengono conservati:... Guarda la scheda del film