Concerti Magazine Lunedì 14 aprile 2003

Genova Tour al Teatro Modena

Magazine - Salpa il progetto “Genova Tour”, presentato in anteprima al Teatro Modena domenica 13 aprile, con l’apporto organizzativo della Cooperativa CMC di Sanremo.
A dir la verità l’idea non è del tutto nuova, ovvero pescare nell’immenso patrimonio della canzone d’autore genovese dell’ultimo quarantennio del ‘900, un vero e proprio, ricchissimo, pozzo senza fondo .
Il programma ha visto l’esecuzione di una dozzina di brani indimenticabili (bella responsabilità fare una scelta…) a formare un’antologia o un best che dir si voglia.
Così la scaletta parte da un omaggio a Luigi Tenco “Se stasera sono qui” per concludersi con l’ultimo bis, dedicato al Gino Paoli di “Senza fine”, passando per uno degli innumerevoli classici di Fabrizio “Bocca di rosa”, acceleratissima, quasi rappeggiata, la “Panama” evergreen del Fossati anni ’80, in cui la fa da protagonista l’armonica a bocca, “Il mio mondo” bindiano, riproposto in una veste “brasiliana”.
Ma spazio è concesso anche a Bruno Lauzi, ai Matia Bazar, ai New Trolls, ai Ricchi e Poveri.
Sembra facile realizzare delle covers, in realtà il confronto, talvolta, è distruttivo, specie se le canzoni riproposte sono quelle sopra citate.
Determinante, perciò, nel buon risultato complessivo è la direzione artistica e soprattutto i magistrali arrangiamenti, o meglio riarragiangiamenti, inediti di Armando Corsi.
Un virtuoso della chitarra, acustica o elettrica che sia, di cui si parla troppo poco e che riesce a impreziosire, a metter qualcosa di suo, sempre ed in maniera estrosa, in ogni brano che suona.
Massimo Di Via, una vita nei piano bar, è una voce collaudata, interpreta i brani, senza rincorrere gli inarrivabili originali. Forse dovrebbe aggredirli ancora di più.
Completano la formazione due solidi professionisti quali Luciano Susto al basso e Marco Fadda alla batteria e percussioni, strumentista alquanto creativo.
Il progetto è ambizioso e prevede tour in Italia e anche all’estero, proponendosi come omaggio e ambasciatore della canzone d’autore genovese.

Giovanni Villani

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Vergine giurata Di Laura Bispuri Drammatico Italia, Francia, Svizzera, Albania, Germania, 2015 Hana Doda, per fuggire al destino di moglie e serva imposto alle donne nelle dure montagne dell'Albania, segue la guida dello zio e si appella alla legge arcaica del Kanun. Una legge che consente alle donne che giurano la loro verginità di imbracciare... Guarda la scheda del film