Magazine Giovedì 13 ottobre 2016

Bob Dylan vince il Nobel per la Letteratura 2016

Bob Dylan

Magazine - È Bob Dylan il vincitore del Premio Nobel per la Letteratura 2016 con la seguente motivazione: «per aver creato nuove espressioni poetiche all'interno della grande tradizione cantautorale americana». L'annuncio, oggi, giovedì 13 ottobre a Stoccolma è stato accolto da un boato dei presenti in sala.

Bob Dylan, al secolo Robert Allen Zimmerman, classe 1941, è uno dei cantautori che maggiormente hanno influenzato la scena cantautorale musicale degli ultimi cinquant'anni. Artista a tutto tondo, oltre che musicista di è distinto anche come scrittore, poeta, attore, pittore, scultore e conduttore radiofonico.

In un connubio tra letteratura e musica, dagli anni Sessanta a oggi, Dylan ha affrontato nelle sue canzoni temi politici, sociali e filosofici, sfidando le tradizionali convenzioni della musica pop e contribuendo alla rinascita della figura del cantautore.

Celeberrima la sua Like a Rolling Stone dichiarata dalla rivista Rolling Stone come la più bella canzone di tutti i tempi.

Nella sua lunga carriera Dylan ha spaziato tra i più diversi generi musicali, dal rock al jazz, dal swing al blues, passando per folk, gospel e country, aggiudicandosi numerosi premi, dal Polar Music Prize per la musica al Premio Oscar per Things Have Changed, colonna sonora del film Wonder Boys per cui ha vinto anche il Golden Globe. Nel 2008 gli è inoltre stato conferito il Premio Pulitzer.

Se per Rolling Stone è secondo solo ai Beatles nella lista dei 100 migliori artisti di sempre e settimo nella classifca dei migliori cantanti, da molti è considerato come il più grande artista dell'ultimo secolo.

Potrebbe interessarti anche: , Il gusto di uccidere, la Svezia di Hanna Lindberg. L'intervista , Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi: intrigante favola nera in bilico tra reale e virtuale , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani

Oggi al cinema

Umberto D Di Vittorio De Sica Drammatico Italia, 1952 Umberto D., vecchio funzionario ministeriale, costretto a vivere d'una pensione insufficiente, si dibatte tra difficoltà economiche insuperabili. Egli occupa una misera camera ammobiliata, dalla quale l'esosa padrona di casa minaccia di sfrattarlo.... Guarda la scheda del film