Magazine Martedì 8 aprile 2003

Cantiere Holden al Teatro Modena

La letteratura approda a teatro, da venerdì 11 a domenica 13 aprile, al Teatro Modena di Sampierdarena.
La scuola Holden di Alessandro Baricco infatti, in collaborazione con il Teatro dell'Archivolto e il Circolo Culturale I Buonavoglia, per tre giorni terrà un laboratorio di scrittura durante il quale i protagonisti, scrittori e pubblico pagante, potranno vivere il momento dei lavori in corso, cioè quello stadio che precede il libro finito e stampato. Il momento creativo, insomma.

Ospiti dell'incontro saranno tre scrittori, tutti validi esperti nel loro ramo: l'ispanista Ernesto Franco, che ha curato la Pleiade con tutti i racconti di Julio Cortazar, Domenico Starnone, napoletano e Premio Strega nel 2000 con Via Gemito (Feltrinelli) e, infine, Massimo Carlotto (nella foto), noirista della nuova generazione, con una agitata biografia di vita vissuta alle spalle, ed autore della fortunata serie noir edita da E/O con protagonista l'Alligatore.

Negli anni '80-'90 c'era il Gruppo 13, nella Bologna di Carlo Lucarelli e Loriano Machiavelli, a Milano c'era la Scuola dei Duri, capitanata da Andrea Pinketts e Carlo Oliva. Ma se per loro i luoghi di ritrovo erano i bar e l'underground romagnolo, ad Alessandro Baricco e alla sua scuola Holden si deve il fatto, nel bene o nel male, di aver portato la scuola letteraria contemporanea e di genere nei teatri.

Al Modena, il Cantiere Holden 25 prende il via la mattina, con i tre scrittori citati alle prese con l'analisi del racconto di un maestro della letteratura: la mattinata si articolerà quindi nella lettura ed analisi del testo letterario, a cui seguiranno poi le riflessioni sullo stile e sulla scrittura.
Nel pomeriggio partecipanti e uditori si divideranno in piccoli gruppi, ognuno formato da 6 o 7 persone, e verranno presi in consegna dai diplomati Holden per la lettura e la discussione dei racconti scritti dagli allievi intervenuti alle giornate del Modena.

I partecipanti, oltre alla quota di iscrizione di 186 Euro, dovranno presentare un racconto, ma per questa categoria i posti sono ormai esauriti. Porte ancora aperte, invece, per gli uditori, che non dovranno presentare alcun racconto, ma a loro è richiesta solo la quota di iscrizione di 104 euro per seguire i tre giorni di incontri.

Per iscriversi bisogna contattare direttamente la Segreteria della Scuola Holden. Telefono e fax: 011/6632812, holdenlab.it .
di Enrico Ratto

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Lumière! La scoperta del cinema Di Thierry Frémaux Documentario Francia, 2016 Nel 1895 i Lumière inventano il cinematografo, la macchina magica capace di riprendere il mondo. I loro operatori, inviati ai quattro angoli della terra, danno inizio alla più grande avventura della modernità: catturare la vita, interpretarla,... Guarda la scheda del film