Magazine Martedì 1 aprile 2003

Un fuoriclasse lo riconosci dal fruscio

La cultura si promuove con i fuoriclasse. Non è l’ultima trovata pubblicitaria della Cepu (ricordate Del Piero, Valentino Rossi e Bobo Vieri studenti?), ma l’iniziativa promossa dalla . E fuoriclasse sono i libri che la Fondazione ha distribuito nelle ultime classi delle scuole superiori. Un’iniziativa concertata con la Direzione Scolastica Regionale, che si avvale della collaborazione dell’editore De Ferrari ed è inserita all’interno di , la manifestazione culturale organizzata nel novembre 2002 a Genova.

Portare i libri nelle scuole e nelle case dei ragazzi. E magari spingerli a leggerli: questa è la scommessa che sta dietro all’operazione.
I titoli proposti non sono propriamente convenzionali. Il criterio di scelta sembra seguire la ragione del cuore e il richiamo della terra: evidente infatti il loro legame con la nostra regione. Il primo libro a raggiungere i banchi dei maturandi è stato La vergine e lo zingaro, di Herbert David Lawrence, scritto a Spotorno. A ruota, è arrivato a fargli buona compagnia il Racconto della poesia, di Stefano Verdino, che compie un viaggio all’interno della poetica del ‘900 con grande riguardo per la Liguria di Montale e Caproni. Infine, è stata la volta de L’impero e l’incanto, il romanzo nel quale lo scrittore imperiese Giuseppe Conte racconta le vicende di un bibliotecario genovese del IV secolo e del suo viaggio nell’Europa del tempo.

Ma poiché, si sa, in Italia sembra tutti preferiscano scrivere piuttosto che leggere, la Fondazione decide di combinare le due cose e indice un concorso: tutti gli studenti che hanno ricevuto i libri, sono invitati a spedire una loro recensione. Niente di trascendentale: due cartelle (ovvero circa 60 righe), da scrivere entro il 30 aprile compilando l’ sul sito www.fondazionecarige.it . Tutte le recensioni saranno pubblicate sul sito e potranno essere lette e votate dai lettori. Le migliori avranno l’onore di comparire sulla rivista Fondazione Informa.
di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Quasi nemici L'importante è avere ragione Di Yvan Attal Drammatico, Commedia Francia, 2017 Neïla Salah è cresciuta a Créteil, nella multietnica banlieu parigina, e sogna di diventare avvocato. Iscrittasi alla prestigiosa università di Panthéon-Assas a Parigi, sin dal primo giorno si scontra con Pierre Mazard, professore celebre per i suoi... Guarda la scheda del film