Magazine Martedì 1 aprile 2003

La guerra sbarca nel Tigullio

La letteratura fiorisce a primavera nel levante ligure, e fa incontrare gli opposti. Può succedere che, in nome di un libro, si trovino un iracheno e un americano e parlino di Saddam Hussein.
Libri freschi di stampa da scoprire al tepore del primo sole: è l’offerta di Parole di sale, primo minifestival che si terrà tra Rapallo, Chiavari, Santa Margherita Ligure, Lavagna e Sestri Levante da giovedì 3 a sabato 12 aprile.

Il Tigullio è da sempre “luogo dell’anima” e buen retiro per scrittori e intellettuali provenienti da ogni angolo del mondo: la manifestazione, organizzata dall’ e dal con il contributo della Regione e il patrocinio dei comuni coinvolti, non poteva trovare quindi collocazione migliore. Le vicende e il ricordo di Nietzsche, Hemingway, D’Annunzio, Maupassant, Marinetti andranno a intrecciarsi con le parole di alcuni dei più importanti scrittori contemporanei, e aggiungeranno interesse ai sei incontri in programma. Presente e passato, letteratura e cronaca si mescoleranno, e non resterà fuori neppure l’attualità più stringente della guerra.
Ma andiamo con ordine.

Si comincia con Ferdinando Camon, che giovedì 3 aprile alle 17 presenterà, presso la Sala Consiliare del Comune di Rapallo, il romanzo Occidente. Diritto di strage. Si tratta di un libro uscito nel 1977 da Garzanti, e recentemente ripubblicato dalla stessa casa editrice in versione riveduta e arricchita. L’autore affronta il tema del terrorismo, esplorandone le radici più profonde: tema quanto mai attuale. Camon ne discuterà assieme al giornalista Luca Ginocchio.

L’appuntamento successivo è alle 17 di sabato 5 aprile all’Hotel Regina Elena di Santa Margherita Ligure. Protagonista Raul Montanari e il suo romanzo Il buio divora la strada. Un libro che esplora il genere del noir e del romanzo psicologico, del quale lo scrittore discuterà con Guido Caserza, giornalista e poeta del Collettivo di Pronto Intervento Poetico Altri Luoghi.

E veniamo all’incontro tra Younis Tawfik (nella foto), scrittore iracheno (originario di Mosul, una delle città più bombardate in questi giorni di guerra) e docente di Lingua e Letteratura Araba presso l’Università di Genova, e Robert Lee, giornalista americano della sede Rai di Genova. La guerra che sta interessando il paese mediorientale verrà letta attraverso le pagine del libro L’Iraq di Saddam, con il quale lo scrittore arabo racconta oltre trent’anni di storia del suo paese. L’incontro avrà luogo martedì 8 alle 21, presso l’auditorium Ca’ do Borgo di Chiavari.

Il giorno successivo, mercoledì 9 aprile, presso la biblioteca di Lavagna, Edgarda Ferri presenterà, alle ore 17, il suo libro La Grancontessa. Vita, avventure e misteri di Matilde di Canossa. L’incontro sarà introdotto dalla giornalista Raffaella Fontanarossa.

Venerdì 11 aprile alle 21, presso la sala Coop di Sestri Levante, Ennio Calandri parlerà del suo romanzo L’altra sera, ambientato nella Parigi dei Mondiali di calcio 1998. Un’avventura sentimentale ma non troppo, della quale l’autore parlerà con il giornalista Italo Vallebella.

Parole di sale si concluderà sabato 12 aprile a Chiavari. L’appuntamento è alle 17, ancora una volta all’auditorium Ca’ do Borgo. Un appuntamento da non perdere, legato all’attualità: Aldo Forbice, conduttore di Zapping, trasmissione radiofonica di Radio 1 Rai, presenta Ondate di rabbia e di paura. La voce di poeti dopo l’11 settembre. Il titolo dice già tutto: si tratta di una raccolta di scritti giunti alla redazione di Zapping sull’onda dell’emozione suscitata dall’attentato alle Twin Towers. Accanto a poeti celebri figurano emeriti sconosciuti, tutti accomunati dal bisogno di far sentire la propria voce dopo uno degli avvenimenti che hanno segnato in profondità l’inizio del nuovo millennio. Interverrà all’incontro il direttore del Secolo XIX Antonio Di Rosa.
di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin , MiniVip&SuperVip. Il Mistero del Viavai di Bozzetto: il cinema si fa fumetto , Il segreto del faraone nero, una nuova stoccata letteraria di Marco Buticchi , Auguri Andrea Camilleri! Lo scrittore compie 93 anni, la recensione del Metodo Catalanotti

Oggi al cinema

Cronache di poveri amanti Di Carlo Lizzani Drammatico Italia, 1954 Tratto da un libro di Vasco Pratolini, Cronache di poveri amanti è un film di Carlo Lizzani del 1954. Vincitore del Nastro d'argento per per la miglior musica e la migliore scenografia, racconta la storia di Mario, tipografo... Guarda la scheda del film