Magazine Giovedì 27 marzo 2003

Il Salotto tra Saddam e la Littizzetto

Un fantasma si aggira nel Salotto del Libro. È l’ombra lunga della guerra, che si spinge fin dentro l’Auditorium Montale, sede della terza edizione della rassegna dedicata alla lettura organizzata da in collaborazione con la dal 1 al 5 aprile. E non poteva essere altrimenti: se il salotto è il posto dedicato alle chiacchiere, allo scambio d’opinioni, è anche il luogo adatto per parlare dell’argomento più dibattuto del momento. Ci penserà Marcella Emiliani, sabato 5, presentando il suo libro La leggenda nera, un’autobiografia non autorizzata di Saddam Hussein.

E c’è un altro fantasma, quello decisamente meno terrifico di Luciana Littizzetto, una vera e propria mina vagante, che allieterà (e magari scandalizzerà) la platea dell’auditorium giovedì 3 aprile alle 21. L’attrice, reduce dal bacio sanremese con Baudo, presenterà il best seller La principessa sul pisello, con il quale ha sbancato le classifiche di vendita.

Ma gli appuntamenti di questo Salotto sono tanti, con alcune novità di rilievo. Innanzitutto parliamo della “scenografia”: tappeti e quadri per creare un ambiente decisamente “salottoso”, come lo definisce Valentina Arcuri, una delle organizzatrici assieme a Carla Peirolero. E di grande effetto anche l’idea di servire la cena nel salotto, coniugando con leggerezza buona tavola e cultura (si cena con 7 euro, tranne sabato 5 aprile, quando la cena costerà 23 euro). Ma parliamo delle iniziative squisitamente libresche.

Si parte dallo spazio dedicato ai ragazzi: laboratori di lettura in collaborazione con l’Associazione Interdanza e con la Facoltà di Scienze della Formazione; la sfida all’ultima pagina tra studenti di scuole medie e superiori, con la finale il 4 aprile alle ore 15 e l’incontro Scrivere per ragazzi e di ragazzi con le scrittrici Simona Vinci e Teresa Buongiorno.
L’impronta è quella raffinata ed elegante che, come dice il presidente della Provincia Alessandro Repetto, «forse solo le donne sanno dare. Noi uomini non avremmo mai pensato a un salotto…». Un occhio di riguardo, ovviamente, è rivolto alla scrittura declinata al femminile: mercoledì 2 aprile, alle 17, ci sarà Alda Merini, intervistata dallo psicoterapeuta Angelo Guarnirei. Sempre mercoledì, alle 21, Gianna Schelotto e Alessandra Pon parlano di donne del mondo, sulla base di un sondaggio del mensile Elle sulla vita di donne di 35 paesi.

Ma donna, purtroppo, vuol dire anche sfruttamento: si parla di immigrate e prostituzione sabato 5 aprile, alle 21, con Silvia Neonato, Ada Trifirò, Don Andrea Gallo e Silvia Neonato. E non potevano mancare sesso e amore: di erotismo si parlerà venerdì 4 aprile, quando Gianfranco Angelico Benvenuto, Giancarlo Dotto e Ugo Volli solleticheranno le nostre fantasie con i libri Noi casalinghe da calendario e Figure del desiderio. L’amore, da che mondo è mondo rima con cuore, e allora giovedì 3 si alterneranno sul palco dell’auditorium, a partire dalle 17, Marina Acconci, Adriana Albini, Jole Baldaro Verde, Fernanda Contri, Bianca Costa, Carla Pericu e Rita Testa, che leggeranno le loro pagine del cuore, quelle che più le hanno emozionate e fatte riflettere. Da segnalare, infine, i momenti musicali, organizzati in collaborazione con il : martedì 1 e venerdì 4 si terranno due concerti da camera con l’orchestra del teatro e l’Ensemble Triton.

Saranno questi gli unici momenti a pagamento: per il resto, tutti gli incontri del Salotto del Libro («un salotto condiviso con la città, non intimistico ma aperto a tutti», ci tiene a sottolineare Repetto) sono rigorosamente gratuite.

Per il programma completo
di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Rosso Barocco, «l'arte può diventare una passione pericolosa»: l'ultimo noir dei fratelli Morini , Superman, a fumetti la storia dei suoi creatori: eroi del quotidiano con il dono di saper far sognare , Il segreto del mercante di zaffiri di Dinah Jefferies, una drammatica storia romantica , Maurizio De Giovanni, Il purgatorio dell’angelo: tempo di confessioni per il commissario Ricciardi , SenzOmbra di Michele Monteleone, un racconto per ragazzi che piace anche ai grandi

Oggi al cinema

Risate di gioia Di Mario Monicelli Commedia Italia, 1960 Una notte di capodanno a Roma, Anna Magnani con uno spiumato boa di struzzo, Totò con il suo vecchio frac (e Ben Gazzara, compagno astuto nell’arte di arrangiarsi). Cercano compagnia, cercano d’infilarsi in tavolate che li rifiutano,... Guarda la scheda del film