Walkabout, l'agenzia letteraria sbarca anche su Amazon - Magazine

Walkabout, l'agenzia letteraria sbarca anche su Amazon

Libri Magazine Venerdì 11 marzo 2016

Scrittura
© Shutterstock

Magazine - Per festeggiare il suo secondo compleanno e ampliare la sua esperienza nel settore, la Walkabout literary agency (Fiammetta Biancatelli, Ombretta Borgia e Paolo Valentini) ha aperto un canale di Amazon-Kindle: e-Walkabout e ha inventato 5 collane in formato digitale per tutti i gusti e a prezzi accessibili.

Dalla narrativa di genere a quella letteraria, dalla saggistica alle short stories, che usciranno con cadenza mensile al prezzo di 2,99 euro. E, anche per i testi che propone nel suo canale digitale, la Walkabout, ha adottato gli stessi criteri di selezione: originalità e potenzialità.

Da quel momento parte il lavoro con gli autori, spesso affiancandoli nelle fasi dell’ideazione, per poi seguirli nei diversi e successivi passaggi di stesura ed editing.

I primi titoli in uscita nelle due collane di genere sono per la Impronte (giallo), Matto da morire. La prima indagine del colonnello Stauder di Pier Mario Fasanotti e per Mangrovie (romanzo al femminile): La forma di questo amore di Stella Magni.

Un breve focus sulle trame dei due e-book. Comincio da: La prima indagine del colonnello Stauder di Pier Mario Fasanotti: Nicola Stauder, colonnello dei Carabinieri, cinquantenne vedovo, romano di elezione è il segreto jolly dell’Arma per risolvere i casi più difficili. Questa volta dovrà recarsi a Pietrasanta, alle spalle della Versilia, perché nella piazza principale, prima dello spettacolo dei burattini per la festa patronale, qualcuno ha ucciso a fucilate Paolino, “il matto di Forte dei Marmi”, una specie di scemo del villaggio, con la mania dell’urbanistica, tanto da essere chiamato “l’assessore”. Ma chi l’ha ucciso? Perché ? Dario Bonza, il burattinaio, si rivela un losco figuro legato a una scalcagnata gang che gestiva bordelli su barche lungo il Po. E che poi, riciclatosi in burattinaio, è approdato allo sbrindellato sipario in finto raso, destinato ai bambini in vacanza in Versilia. Salta anche fuori che un suo fratello prima di fuggire dall’ospedale psichiatrico di Imola ha tagliato la testa un infermiere… Ma nello scenario di una Versilia omertosa e troppo impegnata a fare i soldi pista, Stauder imbocca la pista che porta allo spaccio di coca e a un clan mafioso russo impegnato nella speculazione immobiliare. Tirate le somme un noir, più che un giallo, che racconta la provincia, il suo marciume e il decadimento morale della Versilia, una delle zone più festaiole d’Italia.

Continuo con: La forma di questo amore. Una storia normale sulla reazione di una donna di fronte a un tradimento. Cosa succede a una cinquantenne quando suo marito si lascia incantare da una donna conosciuta via chat? Nina, tarantina di adozione, madre di due figli ormai all’università, sposata da più di vent’anni con un uomo molto distratto nei suoi confronti, pensa che il suo matrimonio sia finito. E i sacrifici fatti per la famiglia e le tante occasioni perdute si trasformano in rimpianto. Ma è davvero tutto finito? Si può perdonare un uomo? La sua gioia di vivere, il suo inguaribile ottimismo, il suo dinamismo e la sua passione per la musica sono le sole armi di cui dispone per ripartire e pensare al futuro. Alice è una donna in cerca emozioni, una fiera in cerca di un domatore? Durante un festival letterario conosce un noto giornalista, si lascia sedurre e comincia con lui una strana relazione, tenuta in piedi soprattutto da estenuanti messaggi su whatsapp, fatta di appuntamenti presi e disdetti e provocazioni sempre più estreme che li spingono a intrappolarsi in un perverso gioco erotico, la cui sola regola è il piacere. Una relazione dove fantasia e desiderio giocano un ruolo importante. Le basterà? La forma di questo amore, sondando l’animo femminile senza censure, ci racconta con lievità, ironia e realismo la ribellione di una cinquantenne di fronte a una grande delusione sentimentale. Ma la scoperta di se stessa, con le pulsioni erotiche di una donna matura che vuole vivere la sua sessualità senza pudori, permetterà a Nina di trovare abbastanza forza e sicurezza per rivivere l’amore.

Dei loro titoli per e-Walkabout, Fiammetta Biancatelli ha dichiarato: «scegliamo i testi dei nostri autori che riteniamo possano viaggiare meglio in formato digitale»

E, se il grande scrittore e viaggiatore britannico Bruce Chatwin scriveva «E un uomo in walkabout si spostava seguendo sempre una Via del canto…», auguri a questa nuova Via del canto, firmata Biancatelli, Borgia, Valentini.

L’agenzia si chiama Walkabout perché quello era il nome dato dai bianchi al rituale viaggio a piedi nel deserto degli aborigeni australiani, che si allontanavano dal lavoro per lunghe settimane, per ristabilire contatti e scambi (sia materiali che spirituali, come i loro tradizionali canti) fra tribù separate da enormi distanze.