Magazine Martedì 26 novembre 2002

Quando il cantautore va in libreria

Venerdì 7 marzo, alle ore 18, la Libreria Feltrinelli di via XX settembre ospita la presentazione di Trita provincia (Libero di scrivere), romanzo di Max Manfredi. Interverranno l'editore Antonello Cassan e il poeta Claudio Pozzani. A fine presentazione, Manfredi canterà alcuni brani dal suo ultimo disco, L'intagliatore di santi

La tentazione, per un uomo che vive di parole e musica, è forte. Scrivere un romanzo è uno sbocco naturale. No, non basta togliere la musica: questo lo pensano gli sprovveduti. Per Max Manfredi, forse l’ultimo dei cantautori genovesi, scrivere un romanzo è questione annosa, anche faticosa. È il lavoro di vent’anni, al quale lavorare di cesello. Nasce così Trita provincia – novella discreta, edito da . Un romanzo strano, lontano dalle leggi di mercato. Un libro complesso, fatto di capitoli che si reggono da soli, che prosegue a balzelloni, un po’ a scossoni. Tutto sommato non conta la storia, ma la scrittura. E la musica. Perché sotto sotto la musica si sente, con le sue sincopi, con il ritmo tra le righe, con assonanze, consonanze, ossimori, rime.

Manfredi sembra guardare a una scrittura di tipo avanguardistico, di ricerca. Ben venga, in un panorama che tende a privilegiare gli scrittori usa e getta, le parole pic-indolor. Certo, non è un libro da leggere tutto di un sorso, anche se le dimensioni non sono certo ragguardevoli. Ogni pagina ti costringe a pensarci sopra, ti invita a una caccia al tesoro tra figure retoriche e preziosità stilistiche. Insomma, non si va tanto lontano dal Manfredi cantante raffinato e colto. Ma anche ironico, come no, che ama giocare e giocarsi con le parole, come un giocoliere un po’ antico, un cantastorie senza corte. In questo senso illuminante è la prefazione di Claudio Pozzani, che ha visto Max “all’ombra delle cattedrali delle grandi città del Medioevo”.
di Donald Datti

Potrebbe interessarti anche: , Il Natale del commissario Maugeri, l'ultimo libro di Fulvio Capezzuoli. La recensione , Bonelli: Dylan Dog e Martin Mystere nell'Abisso del male , A mali estremi: nuovo caso per la colf e l'ispettore di Valeria Corciolani , Peccato mortale di Carlo Lucarelli: un altro intrigo da risolvere per il commissario De Luca , Le Quattro donne di Istanbul: un romanzo suggestivo e commovente di Aişe Kulin

Oggi al cinema

Lontano da qui Di Sara Colangelo Drammatico 2018 Lisa Spinelli è una maestra d'asilo con la passione per la poesia, tanto che i suoi figli ormai quasi adulti la trovano trasformata dalle lezioni che sta seguendo e il marito sente di essere un po' trascurato. Lisa non è di per sé... Guarda la scheda del film