Magazine Mercoledì 24 febbraio 2016

«Mio marito ha chiesto una foto alla sua ex. Che significa?»

Foto sul cellulare
© Shutterstock

Se vuoi contattare il Dottor Marco Ventura scrivi una email a lettinovirtuale@mentelocale.it

Magazine - Buon giorno Dott.Ventura,
mio marito ha chiesto una foto alla sua ex ragazza.
Cosa posso pensare?
Lui dice che era solo curiosità…

Shir

Buongiorno Shir,

Cosa può pensare?
Ecco, vista la brevità della sua mail, mi trovo a poter rispondere con solo una breve frase: lei può pensare tutto quello che riesce a pensare.
Ovviamente questa mia è una non risposta che, pur essendo ineccepibile, lascia il tempo che trova.
Ma al di là di questo gioco di parole, le sue poche righe mi danno la possibilità di offrirle alcune riflessioni riguardo a cosa pensare di quello che fanno gli altri.
Tutto parte da questa frase di Nietzsche: non esistono fatti ma solo interpretazioni.
E quindi come facciamo ad interpretare i fatti?
La base delle nostre interpretazioni proviene dal nostro dentro. Noi interpretiamo quello che fanno gli altri a partire dal nostro carattere, da quello che noi pensiamo sia giusto o sbagliato, dalle nostre esperienze, dai nostri desideri e dalle nostre paure.
In altre parole, con questo sistema, noi proiettiamo sui fatti il nostro vissuto. E dunque, per dirla con un altro aforisma: il peccato (bellezza, malizia,ecc ecc ) è negli occhi di chi guarda. Significa che chi è geloso interpreta ogni fatto come un tradimento e chi è sereno interpreta ogni fatto senza particolari preoccupazioni.

Purtroppo, così facendo, non impariamo niente di più di quello che gia sappiamo o che vogliamo sapere.
Un altro sistema è quello di collocare i fatti in un contesto, ovvero di allargare la visione di quello che accade mettendolo in relazione con altri fatti correlati. E per fare questo bisogna tenere conto di molti più aspetti che possono aiutare a capire meglio, i singoli particolari.

Per fare questo ci vogliono altri dati di contorno. (Quelli che mancano nella sua mail)
Ad esempio: se un fotografo chiede delle foto ad un amico/a non è poi cosi strano E se un amico/a che è a sciare manda una foto mentre è sugli sci, direi che l'interpretazione è facile. Più difficile interpretare se una amica/o che è a sciare invia una sua foto in succinto costume da bagno e flip flop.

Quindi conoscere il contesto è importante per poter interpretare i fatti. Se io porto il caffè senza zucchero a mia moglie, che lo beve zuccherato, cosa dovrebbe pensare mia moglie di me? Adesso guardate come cambiano i giudizi a seconda che questo fatto accada: tutti i santi giorni. Oppure una volta in un anno. E se quella volta fosse proprio il nostro anniversario?

Morale: cara Shir, se vuol sapere cosa pensare, faccia molte più domande a suo marito, riguardo al chi, al come, al quando, quanto, al perché, ed al perché ora ed al perché lei. E attraverso le sue risposte, cerchi di capire in che cornice mettere quella foto. Ovviamente non si accontenti di risposte banali.

Saluti

Dott.Marco Emilio Ventura
Psicologo Psicoterapeuta Mental Coach
Genova

di Marco Ventura

Potrebbe interessarti anche: , Doc Omosex? Forse è solo ipocondria , «Mi piacciono le donne ma guardo gli uomini», il dubbio di Alessandro , «Nessuno riconosce i miei sforzi», lo sfogo e la risposta dello psicologo , «Mi sento più uomo che donna, sarò lesbica?», i dubbi di una ragazza , «La mia ragazza è attratta da un'altra ragazza ma non mi vuole lasciare. Cosa devo fare?»

Oggi al cinema

Io sono Ingrid Di Stig Björkman Documentario Svezia, 2015 Uno sguardo dietro le quinte della vita straordinaria di una giovane ragazza svedese che divenne una delle attrici più celebri del cinema americano e mondiale... Ingrid Bergman. Guarda la scheda del film