Concerti Magazine Lunedì 3 marzo 2003

La musica non è merce

Magazine - Alberto Fortis è uno di quei musicisti di cui, negli ultimi anni, si è sentito parlare davvero poco.
Avrà mica pagato quelle frasi ironiche, sarcastiche, certamente fuori del coro, inserite in alcuni hit?
Ad esempio “Vincenzo (Micocci, per lunga pezza “boss” della RCA e dell’industria discografica italiana N.d.A.) io t’ammazzerò, sei troppo stupido per vivere” e/o “Romani vi odio tutti quanti”. Fatto sta che è ora uscito un nuovo disco, “Universo Fortis”, con quattro inediti e una scelta di suoi successi.
Ed è venuto a presentarlo sabato 1 marzo a Genova, al Mediastore Ricordi, che ripropone la fortunata formula dei mini concerti (già sperimentata con Ruggeri, Edoardo Bennato, Paola e Chiara, Baccini, ecc...).
Terzo piano affollatissimo di fan, con i pochi cercatori di cd lirico&sinfonici costretti ad una rapida ritirata.
Fortis -capelli lunghi e occhiali con lenti scure- appena giunto, singolarmente chiede… se ha vinto Alinghi (e una voce tra il pubblico fa “ne manca una” e in effetti è così), poi ricorda il suo rapporto con Genova (definita una delle sue patrie), i suoi trascorsi di studente universitario a San Martino.
Compendia in poche parole la sua visione della musica “non è merce, ma un fiore cresciuto sul ciglio di una strada, colto da chi lo sa riconoscere”.
Poi si siede al pianoforte e principia una mezz'oretta di buona musica.
Scivolano facilmente le dita sui tasti, spiccano Il duomo di note recentemente inserito tra i migliori 100 pezzi pop–rock internazionali, l’arcinota Neña del Salvador, la Losangelina Settembre e La sedia di lillà, un pezzo intenso, incurante dei tempi radiofonici. Un assaggio gradevole, nell’attesa di un concerto compiuto, speriamo non troppo in là.

Potrebbe interessarti anche: , Vincenzo Spera: «Serve un programma europeo della musica dal vivo» , Don Ciotti, Bollani e Renzo Piano, esempi per il futuro del Belpaese , Sanremo 2018: Leonardo Monteiro con Bianca. Testo e pagella , Festival di Sanremo 2018, i 20 Big in gara e le Nuove proposte , Umberto Tozzi, 40 anni che Ti Amo Live e il tour

Oggi al cinema

Non ci resta che vincere Di Javier Fesser Commedia 2018 Marco Montes è allenatore in seconda della squadra di basket professionistica CB Estudiantes. Arrogante e incapace di rispettare le buone maniere viene licenziato per aver litigato con l'allenatore ufficiale durante una partita. In seguito si mette... Guarda la scheda del film