Weekend Magazine Giovedì 14 dicembre 2000

Per il centro tra scale e salti

Non vi propongo un itinerario preciso ma solo una serie di suggerimenti sui posti migliori da cui passare. Ogni biker si farà presto una propria idea in base ai gusti personali.
Per chi parte dall’alto, come me, un introduzione interessante è scendere giù da Salita della Rondinella, sotto Castelletto. Le rampe di uscita da garage e portoni consentono di staccarsi facilmente da terra. L’illuminazione è scarsa: attenzione alle curve, ai passanti e agli ostacoli. Da qui precipitate o in Via Cairoli ( dopo una scalinata ) o in Largo Zecca. Di seguito si può andare verso Piazza De Ferrari passando per Via Garibaldi e Carlo Felice. Fate un passo a Piccapietra, qui salti, ostacoli e scale per tutti i gusti. Tra le altre cose ci sono le tre scalinate di Via Dodici Ottobre, e le altre due sul marciapiede in Via Vernazza, percorribili nei due versi. In un attimo si può salire sul Ponte Monumentale e raggiungere la Chiesa di Santo Stefano, bellissima e perfettamente illuminata. Date uno sguardo in giro. Non capita spesso di vedere Via Venti Settembre dall’alto così bene. Poi giù dalle scale in Via Venti e di seguito direi Palazzo Ducale, De Ferrari e dintorni. Guardatevi attorno, gli spunti sono molti.
Se non siete ancora paghi o rotti salite a Carignano, magari passando dai vicoli. Qualche salto davanti alla Basilica di Carignano e poi giù da Via Fieschi. Passate subito sul marciapiede di sinistra. Troverete le bocche di ventilazione inclinate del garage sottostante. Se vi garba saliteci, prendete velocità e poi saltate giù dove finiscono, in prossimità delle vie di accesso ai palazzi. Fate le cose per bene e non limatevi contro il muro come spesso mi capita. Prima di arrivare in fondo girate a sinistra in prossimità della sede della Regione. Dopo qualche scala si passa ai “Giardini di Plastica”, paesaggio abbastanza suggestivo: solo mesti giardinetti con buona illuminazione e palazzi deserti. Anche qui troverete senz’altro qualcosa di buono da fare. Se vi manca l’ispirazione non dimenticate di portarvi Tuttocittà.
A qualcuno è venuta qualche altra idea ?

Oggi al cinema

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film